Società della Salute, ultimo atto: è stata sciolta

Mediagallery

Si sono concluse le procedure di scioglimento del Consorzio Società della Salute della Zona Livornese e la relativa assemblea dei soci cessa e decade dalle proprie funzioni.
Questa mattina l’assemblea dei soci della Società della Salute, presieduta dal sindaco di Livorno Filippo Nogarin, ha approvato infatti il documento finanziario all’interno del quale si definiscono le competenze socio-sanitarie che verranno svolte in maniera associata tra Comuni e ASL. Si tratta dell’ultimo atto del percorso verso l’estinzione della Società ed il passaggio ad un nuovo e più funzionale modello organizzativo dei servizi di integrazione socio-sanitaria del territorio.
Ora la delibera 3/2015 , insieme alle precedenti deliberazioni del 16 febbraio scorso, saranno trasmesse ai Comuni della zona per la successiva ratifica da parte dei Consigli Comunali, e all’Asl 6, per il subentro nelle funzioni e nei rapporti del disciolto consorzio della Società della Salute.
Con questo adempimento, dunque, si concludono le procedure di scioglimento volontario del Consorzio Sds della Zona Livornese e parallelamente si gettano le basi della nuova gestione associata dei servizi.
Oltre alla deliberazione, infatti, l’assemblea dei soci ha adottato una bozza di convenzione relativa alla modalità di gestione del servizi, bozza già licenziata e – come dichiara l’assessore Ina Dhimgjini – “portata come esempio di buon lavoro da parte della stessa regione Toscana”.
Una volta che gli atti saranno ratificati dai Consigli Comunali, si potrà considerare definitivamente concluso il percorso di scioglimento della Società della Salute e raggiunto uno degli obiettivi di mandato del sindaco Nogarin.

Riproduzione riservata ©