Prp, Nogarin firma l’accordo con Rossi

Mediagallery

Il sindaco di Livorno Filippo Nogarin ha firmato l’11 marzo a Firenze l’accordo di pianificazione relativo alla variante al Piano Strutturale del Comune livornese e alla definizione del Prp e del Masterplan del Piano di indirizzo Territoriale (PIT). Ha firmato, dichiara il sindaco Nogarin, “con il preciso impegno del presidente della Regione Rossi, sancito da un protocollo integrativo, di rivedere alcuni aspetti del Prp che non riguardano la Darsena Europa”.
“La firma dell’accordo di pianificazione – ricorda il sindaco – permetterà al Consiglio Regionale di approvare il Piano del Porto e consentirà la prosecuzione dell’iter dei finanziamenti legati alla dichiarazione di crisi complessa del territorio livornese”.
Il presidente e il sindaco, conclude lo stesso Nogarin, “hanno convenuto di voler condividere un metodo di intesa per procedure di rinnovo dell’Autorità Portuale sancita da una stretta di mano”.
Il commento della Cgil-Filt: “Un passo importante”-  “La firma è un passo importante, in linea con le richieste avanzate dalle organizzazioni sindacali e dai lavoratori, per il futuro del porto, dell’economia di Livorno e della Toscana”. Così la Cgil di Livorno, per bocca del segretario generale Maurizio Strazzullo, accoglie la firma del sindaco Nogarin dell’accordo di pianificazione. Anche la Filt Cgil, che aveva incontrato il sindaco nei giorni passati, esprime apprezzamento. “La firma dell’accordo di pianificazione è un passo in avanti positivo ma – avverte Angella, responsabile delle attività portuali – senza l’espressione del consiglio comunale il piano regolatore del porto non vedrà la luce”.
L’approvazione del piano è un’urgenza, uno spartiacque storico per il porto, perciò la Filt conferma l’assemblea dei lavoratori portuali, prevista per il pomeriggio di venerdì “Riteniamo che sia una giornata storica per il porto – spiega Angella – e che non ci debbano essere ripensamenti, per questo l’assemblea è confermata”.
Il segretario Strazzullo, inoltre, sottolinea l’importanza di mettere da parte le bandiere per il bene dell’intera città “Basta con le polemiche da campagna elettorale – conclude il segretario – ora avanti tutti insieme, per definire un accordo di programma condiviso, in grado di attirare investimenti pubblici-privati per rilanciare l’occupazione nell’interesse del nostro territorio”.

Riproduzione riservata ©