Più turisti (italiani) in Toscana. Male Livorno (-1,9%)

Mediagallery

La Regione divulga le prime stime del movimento dei turisti in Toscana nel 2014 al 12 febbraio 2015, sulla base dei dati relativi ai 12 mesi, da gennaio a dicembre, trasmessi dalle 10 Province della Toscana: le presenze di turisti stranieri e le presenze di turisti italiani nelle strutture ricettivo-turistiche. I dati mostrano, confrontati con gli stessi dati 2013, un incremento (+ 1,5%) delle presenze di italiani, una diminuzione delle presenze di stranieri (-0.9%) e un lieve incremento delle presenze totali (+0,2%). Mentre si registra un incremento nelle province di Massa Carrara (+4,3%), Firenze (+1,8%), Pisa (+1,3%), Lucca (+1,3%) e Siena (+1,1%), il trend è negativo nelle restanti province: Grosseto (-0,3%), Livorno (-1,9%), Pistoia (-2,0%), Prato (-3,2%), Arezzo (-7,6%).
Nel 2013 si osservava un lieve incremento nel totale generale, quasi 14 mila presenze in più, rispetto al 2012, come risultato di una variazione negativa delle presenze italiane (-838 mila) e positiva di quelle straniere (+852 mila). Nel 2014 invece, nel confronto con il 2013, si assiste ad un trend opposto: un incremento delle presenze italiane (+ 293 mila) e una flessione delle presenze straniere (- 217 mila) che portano ad un incremento delle presenze totali (+ 76 mila presenze).

Riproduzione riservata ©