Cessata l’allerta, sopralluogo nelle scuole del sindaco. “Occhio alla collina, Genova non insegna?”

Mediagallery

All’indomani del forte temporale che ha colpito Livorno, il sindaco Filippo Nogarin e la vicesindaco Stella Sorgente hanno effettuato questa mattina un sopralluogo in alcuni edifici scolastici ritenuti più “sensibili”, anche alla luce degli interventi svolti ieri dalla Protezione Civile comunale, per verificare le condizioni in cui si trovano (clicca come di consueto in fondo all’articolo per vedere la fotogallery, leggi qui della lettera dei residenti di Ardenza). Tappe del sopralluogo sono state la scuola dell’Infanzia “La Rosa” e le scuole primarie “Cattaneo”, in prossimità delle quali (via Macchiavelli) ieri è caduto un albero, e il Centro Infanzia “Alveare” a San Marco. Nelle prime due strutture scolastiche non è stato rilevato alcun problema di sicurezza, come verificato ieri dalla stessa Protezione Civile del Comune. Criticità sono state invece riscontrate al Centro Infanzia “Alveare” di via San Marco, dove ieri si sono allagate alcune stanze, per il recente furto delle gronde in rame ( ben 270 metri). E’ stato quindi subito predisposto un intervento per sanare la situazione in questo edificio. I tecnici del Comune, a partire dalle ore 13.00 di oggi, hanno cominciato a ripristinare la grondaia della scuola allestendone una nuova in pvc color bianco. Sempre questa mattina i tecnici dell’ufficio Manutenzioni hanno svolto una ricognizione negli altri edifici scolastici di competenza comunale, senza riscontrare altri particolari problemi dovuti all’acquazzone.
Alla Rosa in via Machiavelli, le forti raffiche di vento hanno abbattuto un grosso pino (il cui tronco pesa circa una tonnellata) all’altezza del civico 5. “Poteva essere una tragedia”, ha commentato il capo della protezione civile del Comune di Livorno Leonardo Gonnelli prontamente intervenuto in prima persona sul posto per verificare la situazione e dirigere le operazioni di bonifica delle aree verdi e vicine alla scuola Carlo Catteneo. La Protezione Civile del Comune tiene ad evidenziare che il pino caduto in via Machiavelli è stato tagliato con l’aiuto fondamentale di due giovani volontari, Francesco Mennillo e Jacopo Stiaffini, coordinati da Angelo Oliviero della Misericordia di Montenero che insieme all’SVS – dice il responsabile Leonardo Gonnelli – ha dato una grossa mano. In un primo momento era stata valutata, per motivi precauzionali, l’opportunità di chiudere per la giornata di martedì 14 ottobre il plesso scolastico. Successivamente, dopo un’attenta verifica e sentito anche il parere del sindaco Nogarin, è stato invece deciso di lasciare aperta la scuola. Tornando ai disagi provocati dal maltempo, danni a infissi e finestre ad Ardenza Mare dove si è verificata una piccola tromba d’aria. Alcuni quartieri senza luce per alcuni minuti e strade allagate in  via di Salviano ,via Pian di Rota, via Provinciale Pisana e via Firenze.Traffico molto rallentato sul viale della Libertà.

Raccomandazioni alla cittadinanza:

In casi di forti piogge la Protezione Civile consiglia ai cittadini di osservare i seguenti accorgimenti:
• Evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non sembri.
• La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate. Prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.
• Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, sopra ponti e passerelle.
• Porre delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello della strada come cantine e box sotterranei.

Riproduzione riservata ©

Photogallery