Il semaforo che fa multe, strade e asili più sicuri. Così cambia la città. Tutti i lavori

Mediagallery

La Giunta comunale, nel corso delle ultime sedute di dicembre, ha approvato una serie di progetti già cantierabili, affinché la pubblicazione dei bandi di gara potesse rientrare nell’esercizio finanziario 2015 (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare il pdf e leggere nel dettaglio costi, gare e lavori in programma). Si tratta di interventi che attengono a importanti settori della vita cittadina: si va da dal terzo e ultimo lotto di piazza Attias, al rifacimento delle carreggiate di via Montebello e via Foscolo, ad interventi sugli impianti semaforici, interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per la messa in sicurezza di asili nido, scuole materne e RSA Pascoli, per il miglioramento della sicurezza stradale, per l’allestimento di immobili comunali ai fini dell’emergenza abitativa, ecc. L’importo complessivo a base d’asta di questi progetti è di oltre 3 milioni di euro (3.077.044)
A questi lavori se ne aggiungono altri, ciascuno di importo inferiore a 40mila euro, che sono già stati affidati entro dicembre 2015 mediante procedure negoziate con gara informale o con affidamenti diretti. L’importo complessivo di questi lavori è di 352mila euro. L’ufficio Provveditorato del Comune ha già inviato le manifestazioni di interesse per ben 19 lotti di lavori. Tutte le gare si svolgeranno nell’arco di alcune settimane tra gennaio, febbraio e marzo.
Limitatamente alle procedure negoziate sono stati pubblicati avvisi di manifestazione d’interesse attraverso i quali saranno selezionate per ogni gara, anche con sorteggio, almeno 30 imprese a cui chiedere di presentare le offerte. Di seguito la sintesi relativa ad alcuni progetti.

Nuovi Impianti Semaforici – Il 15 dicembre scorso è stato approvato il progetto esecutivo relativo alla messa in sicurezza di tratti del tessuto urbano cittadino – ritenuti pericolosi – con la realizzazione di nuovi impianti semaforici. Nuovi impianti finalizzati alla riduzione dell’incidentalità stradale e concentrati sugli assi viari di viale Carducci e Viale Nievo/Alfieri che rappresentano le principali arterie di scorrimento nel tessuto urbano cittadino. Tre gli interventi di realizzazione di nuovi impianti semaforici , per i quali è stata avviata la pubblicazione di avviso di manifestazione di interesse tra ditte qualificate per un importo complessivo di 258.281,24 euro oltre IVA al 10% per un totale di 300mila euro:
1) Impianto semaforico viale Carducci/via della Meridiana e pedonale viale Alfieri;
2) impianto semaforico Viale Carducci/via del Vigna;
3) impianto semaforico viale Nievo /via Zola e pedonale viale Nievo.

Sistema per il sanzionamento dei Transiti Abusivi al Rosso Semaforico” denominato STARS – Si è chiusa lunedì 11 gennaio 2016 la prima fase (manifestazione d’interesse) della gara di appalto online relativa ai lavori, fornitura e posa in opera di un sistema per il “sanzionamento di transito abusivi al rosso semaforico”. L’impianto sarà collocato all’intersezione viale Mameli/via Redi/viale Fabbricotti.
Il sistema ha l’obiettivo di prevenire e reprimere comportamenti che alla guida possono essere causa di pericolo; si tratta di una prima fornitura ed installazione di un sistema per il “Sanzionamento dei Transiti Abusivi al Rosso Semaforico” denominato STARS, ai sensi dell’art. 146 comma 2 e 3 del Nuovo Codice della Strada, da installare su intersezioni caratterizzate da alta incidentalità. La fornitura riguarda anche i connessi servizi di messa in funzione, formazione personale addetto all’utilizzo e gestione, servizio assistenza e manutenzione in garanzia per un periodo minimo di 4 anni. La spesa prevista è di quasi 240mila euro Iva compresa.

Piazza Attias – III Lotto – Per l’importo a base di gara di 433mila euro sarà appaltato il terzo lotto che conclude il processo di riqualificazione di piazza Attias. Con questo si conclude anche il ripristino del collegamento tra piazza della Vittoria e via Marradi. L’area del terzo lotto non sarà più un “retro” ma un’area riqualificata con nuove pavimentazioni, nuove illuminazioni, nuovi arredi, video sorveglianza e… per i più piccoli, giochi. Infatti troveranno posto 3 piccoli giochi (due a molla e uno scivolo) per i bambini più piccoli che, mediante l’apposita sistemazione della parte di piazza a quota minore (la “buca”), troveranno per loro un luogo protetto per il gioco mentre le mamme, sistemate in un comodo spazio posto a quota superiore, potranno controllare i piccoli. Il tema del gioco sarà integrato da sagome colorate, a forma di animali, applicate ai muretti esistenti. A segnare l’ingresso nel complesso dell’Attias, analogamente a quanto realizzato nel lotto 1, sarà posta l’installazione artistica a firma del maestro Fabrizio Breschi, livornese, importante nome dell’arte contemporanea italiana, docente dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze e di Brera ma soprattutto, uomo che ha vissuto sin dall’infanzia questo luogo, per la “scuola” svolta nello studio del maestro De Angelis, che qui si trovava.

Abbattimento barriere architettoniche edifici scuola Primaria D’Azeglio – Per l’importo a base d’asta di 107.500 euro è previsto l’inserimento di un impianto di ascensore e la modifica dei servizi igienici per l’accessibilità alla scuola primaria D’Azeglio.

Manutenzione straordinaria tetti edifici scolastici – Un grosso intervento di manutenzione straordinaria al tetto della scuola elementare di Villa Corridi è stato messo a gara per un importo a base d’asta di 116.772 euro.

2° lotto di lavori di rimozione di materiali contenenti amianto in immobili comunali – Per l’importo a base d’asta di 77.500 euro si procederà alla gara di appalto per i lavori relativi al 2° lotto per la rimozione di materiali contenenti amianto in immobili comunali. Si tratta di magazzini ed ex magazzini di proprietà comunale dislocati in varie parti della città: in via Roma (ex magazzino attiguo Villa fabbricotti), in via Bois e in via Graziani zona Collinaia (tetto ex sede della Polizia Provinciale).

Miglioramento delle condizioni di sicurezza nei confronti del rischio antincendio in strutture comunali destinate a asili nido e scuole materne. 1° lotto – Al fine di un progressivo adeguamento degli asili nido (con oltre 30 presenze) alla norma che prevede l’installazione di impianti di rilevazione e segnalazione incendio, per la somma di 196.279 euro si procederà all’appalto per l’impianto rivelazione fumi e segnalazione incendio; l’impianto rivelazione gas ed elettrovalvola intercettazione gas in cucina; il miglioramento della segnaletica di sicurezza) nei tre asili nido comunali “Pirandello” (via Bracco), “Zerotre” (via Ugo Foscolo); “Colibrì” (via dell’Antimonio).
Archivi e depositi comunali – miglioramento delle condizioni di sicurezza antincendio – L’intervento riguarda il primo lotto di lavori volti a migliorare le condizioni di sicurezza degli archivi cartacei comunali. Si parte con gli archivi posti al terzo piano del Palazzo Nuovo e l’archivio di Banditella.
Per ridurre il rischio antincendio saranno notevolmente ridotti gli scaffali del 3° piano del Palazzo Nuovo ( a servizio dell’Ufficio Condono e Polizia Municipale) e trasferiti in alcuni locali in piazza del Cisternone ( più sicuri e isolati da fabbricati adiacenti) , attualmente adibiti a ricovero mezzi. Detti locali saranno adeguati all’uso con installazione di impianto rivelazione fumi ed aperture di aereazione non occludibili. Per l’archivio situato nel piano seminterrato della scuola di Banditella è previsto il rifacimento dell’impianto di rivelazione fumi e dell’impianto incendio.
Importo a base d’asta dei lavori 216mila euro.

RSA Pascoli interventi di miglioramento antincendio – Per 180mila euro (a base di gara) sono previsti interventi che prevedono la realizzazione di compartimentazioni antincendio e impianti di allarme incendio finalizzati a migliorare le condizioni di sicurezza e ridurre il tempo d’intervento del personale nell’attuazione del piano di emergenza.

Intervento di ripristino funzionale locale biblioteca all’interno del Parco di Villa Mimbelli – Grazie ad una donazione da parte della Fondazione Maurizio Caponi, si procederà per un importo aggiudicato di 26.785 euro ai lavori di ripristino funzionale della biblioteca specializzata di villa Mimbelli. Si tratta della vecchia cappella sconsacrata adibita appunto a biblioteca specialistica con testi dedicati alla storia dell’arte. Previsti inoltre interventi di risanamento anche agli edifici attigui alla biblioteca un tempo utilizzati dai vigili urbani.

Straordinaria manutenzione Palazzo Pinacoteca (Palazzo Nuovo) – Un intervento di straordinaria manutenzione (l’importo aggiudicato comprensivo degli oneri di sicurezza ammonta a euro 12.295) è previsto sul tetto del Palazzo Nuovo. Si tratta della modifica di tutti i pluviali del tetto.

Cimitero Comunale: interventi di manutenzione straordinaria – Sono stati affidati interventi sia nei locali degli uffici che all’obitorio.
Per l’obitorio si tratta dell’installazione di un nuovo impianto di condizionamento (31mila euro) e della revisione della copertura (nuova impermeabilizzazione), dove si registrano infiltrazioni (33mila euro). Per la parte riservata agli uffici si tratta della sostituzione di travi del soffitto (quasi 40mila euro) e del rifacimento del controsoffitto dello spogliatoio del personale con impermeabilizzazione e relativa tinteggiatura (13.398 euro).

Nuova fontanella acqua di alta qualità in via di Salviano – Salirà a 6 il numero delle fontanelle di acqua “AQ” collocate sul territorio livornese. Dopo quelle ai Tre Ponti, al parco di via Torino (Coteto), in via del Gazometro, in piazza Saragat e alla pinetina del viale della Libertà, sarà la volta di Salviano. E’ infatti prevista, per l’importo di 19.876 euro, l’installazione di una sesta fontanella pubblica all’inizio di via di Salviano.
Via Foscolo: adeguamento dei collettori della fognatura bianca e rifacimento del manto stradale
Si tratta di un intervento da 305mila euro per il rifacimento della strada, che si presenta in pessime condizioni. Prima di procedere alla stesura del manto stradale è previsto il potenziamento della sottostante rete di fognatura bianca e l’adeguamento dei principali collettori.
I lavori di rifacimento del manto stradale riguarderanno il tratto da via Morvillo a via delle Sorgenti. Subito dopo, con un altro lotto di lavori, partirà il rifacimento del tratto finale, quello che da via Morvillo arriva fino alla Stazione.

Abbattimento barriere architettoniche – E’ previsto, in varie zone della città, il rifacimento e l’adattamento di tratti di marciapiede che si presentano in forte stato di degrado, anche al fine dell’abbattimento delle barriere architettoniche.
Questi i principali interventi previsti:
1) Controviale lato sud di viale Carducci, nel tratto tra viale Risorgimento e viale Alfieri. La pavimentazione del marciapiede sarà realizzata in pietra artificiale, con le stesse modalità di quanto realizzato sul controviale opposto (da via Tiberio Scali a via Donnini).
2) Marciapiede di via dell’Ardenza lato mare, dal distributore di carburante all’intersezione con via del Mare.
3) Via Carraia (angolo via san Giovanni), con allargamento dell’attuale marciapiede e pavimentazione in pietra artificiale.
4) Via Piemonte (il tratto tra i civici 2 e 52 del marciapiede lato ovest, con pavimentazione in asfalto).
5) Abbattimento delle barriere architettoniche in corrispondenza di molti passaggi pedonali in via Sommati e via Lunardi. In via Lunardi gli attraversamenti saranno adeguati ai non vedenti, mediante l’utilizzo di mattonelle con codici “Loges”.

Per illustrare le caratteristiche dei progetti, l’assessore Alessandro Aurigi ha convocato una conferenza stampa che si è tenuta martedì 12 gennaio. Alla conferenza hanno partecipato anche l’assessore Francesca Baldari e i funzionari comunali Riccardo Maurri e Antonio Bertelli.
“Vogliamo sottolineare – ha detto l’assessore Aurigi – che nonostante il momento di difficoltà generale per l’economia del paese e nonostante la scarsità delle risorse a disposizione degli enti locali, l’Amministrazione Comunale è riuscita a garantire anche quest’anno un notevole stanziamento di somme per la realizzazione di opere ad uso della collettività, somme che avranno un impatto non trascurabile sul reddito della città”.
L’assessore Aurigi ha espresso soddisfazione anche per un secondo fattore di notevole rilievo: e cioè la tipologia degli interventi selezionati, che riguardano, in gran parte, la sicurezza dei cittadini, con interventi specifici sugli edifici e sul territorio.

Riproduzione riservata ©