Comune, scelti nuovi dirigenti e assunzioni a termine. Casa-lavoro, ok il rimborso agli assessori

Mediagallery

Lunedì 3 novembre il sindaco Filippo Nogarin ha riunito i dirigenti comunali per informarli, insieme all’assessore al Personale Francesca Martini, in maniera ufficiale, che la Giunta ha approvato, nella seduta del 28 ottobre, la nuova macrostruttura dell’Ente e il nuovo assetto delle nomine dirigenziali (leggi qui del via libera al rimborso degli assessori).
“Abbiamo la possibilità di essere una bella squadra – ha dichiarato il sindaco nel corso dell’incontro in sala cerimonie al quale erano presenti anche il direttore generale Sandra Maltinti e il segretario generale Giuseppe Ascione – la città si aspetta molto da noi, specialmente in un momento così difficile dal punto di vista socio-economico”. “Abbiamo deciso di apportare alcune modifiche nell’organizzazione della macchina comunale, alcune rese necessarie dal lavoro di questi mesi, con l’obiettivo di andare in una direzione nuova e speriamo migliore. Ho apprezzato in questo primo periodo del mio mandato l’atteggiamento di assoluta collaborazione fattiva da parte del personale del Comune e la volontà di far bene”.
Come chiarito dal sindaco, l’incontro di lunedì rappresenta una tappa fondamentale del percorso della nuova Amministrazione, che ha concluso una prima fase di conoscenza e studio della struttura amministrativa preesistente, e in modo condiviso dalla dirigenza, ha declinato il nuovo assetto organizzativo rispetto agli obiettivi delle linee di mandato. Nel corso della riunione il sindaco ha chiaramente evidenziato come ogni attività dell’Amministrazione debba essere finalizzata anche e soprattutto a dare risposte alla cittadinanza. E’di fondamentale importanza, in questo gravissimo momento economico, che le funzioni del Comune siano finalizzate alla ripresa economica. La nuova macchina comunale – chiarisce il sindaco – dovrà avere capacità progettuale, attrarre investitori, elaborare progetti candidabili per finanziamenti comunitari. L’Ambiente è stato coniugato con la Mobilità Sostenibile e affidato a Giuliano Belli, in passato responsabile del settore Attività Educative e dei progetti PIUSS, oggi in fase di completamento. Educazione e Sport sono quindi stati accorpati e affidati a Massimiliano Bendinelli, mentre l’ufficio Personale e Controllo passa in staff al direttore generale e viene affidato all’avvocato Susanna Cenerini. Importanti novità per uffici Edilizia e Pianificazione, declinati in modo nuovo rispetto alle opportunità che l’Amministrazione Comunale dovrà essere in grado di cogliere. Entrambe queste attività non possono più essere considerate in modo statico come mero esercizio di un potere autoritativo della Pubblica Amministrazione, ma come funzioni di sviluppo economico della città. In particolare la pianificazione del territorio dovrà essere funzionalizzata alla costituzione di un quadro conoscitivo sempre aggiornato dei beni del territorio. In questa prospettiva dovranno essere adottati sistemi GIS (Geographical Information System), per acquisire, gestire, aggiornare, le informazioni legate al territorio all’urbanistica e all’ambiente; dati che non devono rimanere nella disponibilità di pochi, ma diventare patrimonio dell’amministrazione e dei cittadini. Ecco quindi che l’Edilizia Privata viene a integrarsi con lo Sportello Unico delle attività produttive, ai fini di cogliere appieno l’incidenza delle attività di gestione del territorio rispetto allo sviluppo economico, ma anche con l’obiettivo di creare sinergie virtuose fra i processi di innovazione e reingegnerizzazione dei procedimenti propri del Suap, con l’innovazione organizzativa gestionale e tecnologica dell’edilizia. Per entrambi questi settori l’Amministrazione ricercherà dirigenti a termine attraverso procedure concorsuali. Qui il link alla delibera approvata da www.comune.livorno.it, andare su Atti dell’Ente, quindi su delibere della Giunta Comunale).
Non è più concepibile oggi un’amministrazione organizzata in modo rigido e per comparti chiusi; la filosofia alla quale è ispirata la nuova macrostruttura è dunque quella della integrazione organizzativa, e in questo senso sono state declinate le funzioni del sindaco e del direttore generale. Sarà in particolare strettamente legata al sindaco la funzione di Protezione Civile affidata a Leonardo Gonnelli. La Protezione Civile non può più essere considerata un semplice settore dell’amministrazione: si tratta piuttosto di una funzione fondamentale che deve coinvolgere trasversalmente tutta la struttura organizzativa dell’Ente. Questa funzione verrà svolta in modo continuativo e diffuso, e comprenderà azioni volte alla prevenzione territoriale, alla pianificazione e all’informazione dei cittadini.

Riproduzione riservata ©