Giovani, idee per la città? Partecipate all’assemblea

Mediagallery

Il Comune invita i ragazzi livornesi e tutte le associazioni che lavorano, con e per i giovani, nell’ambito sociale e culturale, ad un’assemblea pubblica, tesa a rilanciare il Tavolo Giovani, ma non solo.
L’incontro si svolgerà venerdì 23 gennaio, alla Circoscrizione 2, scali Finocchietti, alle ore 16.30 ed è promosso e coordinato dalla vicesindaco Stella Sorgente, che ha anche le deleghe alle Politiche Giovanili e all’Associazionismo.
“In questi mesi – spiega la vicesindaco – ci siamo fatti un’idea dei progetti di politiche giovanili che il Comune, ma anche altri soggetti, hanno portato avanti negli ultimi anni, di quelli che si sono conclusi, di quelli che non hanno avuto esiti positivi e di quelli che possono andare avanti e dei quali vogliamo riprendere le fila”.
“Abbiamo una serie di idee da proporre – precisa Stella Sorgente – ma non vorremmo che fossero “calate dall’alto”. Ci proponiamo quindi di avere un confronto e scambio con i diretti interessati a nuovi progetti e iniziative, e cioè i giovani stessi, per poter ripartire dal basso”. “Per questo – continua la vicesindaco Sorgente – oltre che alle associazioni conosciute e che avevano già fatto parte del Tavolo Giovani in passato, estendiamo l’invito a nuove associazioni e a tutte le scuole superiori, per poter parlare insieme agli studenti di quello che c’è, di quello che manca, di cosa vogliamo e possiamo fare.
L’appello alla partecipazione a questa prima assemblea pubblica di rilancio del Tavolo Giovani è quindi rivolto sia ad associazioni, che a singoli giovani cittadini che vogliano dare un contributo per lanciare idee e discutere di progetti per una città che possa essere anche a misura delle giovani generazioni”. “Credo – si avvia alla conclusione – che, anche alla luce dei recenti fatti accaduti in Venezia, si debba discutere anche di come poter gestire al meglio la movida notturna nelle aree di maggiore attrazione per i giovani. In questo senso, la giunta sta già lavorando ad un progetto di Anci Toscana sul divertimento giovanile”.
Infine ricordo – conclude – che c’è un dialogo aperto con la Regione per quanto riguarda un possibile progetto Giovanisì dedicato a Livorno”.

Riproduzione riservata ©