Presentati 19 nuovi autobus con pedana disabili. “Biglietti gratis? Ci stiamo lavorando”

Il sindaco: "Autobus gratis per tutti? Un'operazione che richiede del tempo, ma non l'abbiamo abbandonata"

Mediagallery

Sono stati presentati il 22 aprile alla Terrazza Mascagni i nuovi autobus, già operativi nella nostra città. I nuovi mezzi saranno 19 (17 urbani e 2 extraurbani), di categoria Euro 6, quindi omologati agli standard europei per la riduzione di emissioni nocive, che andranno a sostituire quelli più datati. Il finanziamento è stato di circa 30 milioni di euro, il 55% a spese della Regione Toscana, mentre il restante 45% a carico della Compagnia Toscana Trasporti. I nuovi mezzi saranno dotati di solo due porte, una di colore verde per l’entrata e una rossa per l’uscita, in modo da assicurare un utilizzo civile del mezzo pubblico, ed evitando l’evasione tariffaria, analogamente a quanto già accade in altre città europee. Oltre a garantire maggiori comfort ai passeggeri, sono dotati di una pedana manuale per consentire l’ingresso ai disabili, e sarà possibile far entrare i passeggini aperti.

“I nuovi mezzi in adozione dalla Ctt- ha dichiarato il sindaco Nogarin presente all’evento -rappresentano uno strumento utile e salutare per la città perché incentivano l’utilizzo del trasporto pubblico cittadino. Il fatto che si tratti di mezzi Euro 6, cioè con una forte riduzione delle emissione nocive – ha aggiunto – è in piena coerenza con quanto previsto dal nostro programma di governo per il miglioramento degli standard qualitativi del servizio pubblico e con tutte quelle azioni che porteremo avanti nell’ottica di sviluppare una mobilità sostenibile, e dare ai livornesi una città migliore, a misura d’uomo. Abbiamo molto insistito perché avvenisse questo rinnovamento del parco mezzi e siamo soddisfatti di vedere i nuovi autobus girare, già da qualche giorno, per la città e di raccogliere feedback positivi da parte dei cittadini. Livorno è una città che utilizza molto il mezzo pubblico e lo userà sempre di più, soprattutto in vista di un piano di pedonalizzazione urbana. Contiamo sulla partecipazione dei cittadini, è importante un cambio di mentalità e di comportamento da parte di tutti, questo potrà contribuire a sviluppare modi di trasporto sostenibile, energeticamente efficienti nel rispetto dell’ambiente”.
Mentre sulla mancata esecuzione dell’idea riguardante l’accesso gratuito ai mezzi pubblici, che venne ipotizzata nei primi giorni di investitura, ha confermato che aveva “chiarito sin da subito che l’autobus gratuito per i cittadini sarebbe stata un’operazione che avrebbe richiesto tempo“.
Alla presentazione dei nuovi mezzi erano presenti, oltre al sindaco, Irene Nicotra della Provincia di Livorno, e in rappresentanza del Ctt, il presidente Andrea Zavanella, il vice presidente Alessandro Amato, l’amministratore delegato Alberto Banci e il direttore tecnico Gianluca Venturi.

Riproduzione riservata ©

44 commenti

 
  1. # Marione

    Buona cosa, ma quella del semaforo sulle porte ….! In tutto il mondo, dagli USA all’Uzbekistan, ho visto che si entra dalla parte del conducente che controlla che si paghi il biglietto e nessuno si sogna nemmeno di non farlo. Abbiamo tolto l’art. 18 e quindi non penso che possa essere un problema dare ai conducenti questa semplice e GIUSTA mansione

  2. # fidel

    bravo nogarin inizia a far vedere che livorno puo cambiare!

  3. # luca1963

    Nogarin perché ci devi imporre la tua visione del mondo,pedonalizzare una città senza centro storico,dove mi sembra con la viabilità ed i parcheggi attuali non ci siano grandi problemi .L’unica zona che per le caratteristiche storiche potrebbe prestarsi alla pedonalizzazione e’ la Venezia.Anche questi sono paraocchi ideologici, l’essenziale è adeguarsi allo spirito del tempo anche quando non risponde a nessuna logica nel nostro contesto. Cosi’ dalla padella del pd siamo passati alla brace di Nogarin.

  4. # asciugati

    Ottimi acquisti, ma invece che intorno al Gazebo della Terrazza Mascagni dove hanno solcato il terreno della zona pedonale non potevano presentarli sull’asfalto della Rotonda ?

  5. # Giorgio Pirani

    Coraggio sindaco, liberiamo la città dall’assedio novecentesco di auto e motorini!

  6. # paolo vaccari

    speriamo che non siano subito danneggiati da utenti incivili

  7. # Marco68

    Benissimo ma serve togliere di giro gli scooter vecchi inquinanti!!! Non si dovrebbe permettere l’ingresso in città di scooter euro 1-2. Serve più coraggio se so vuole migliorare “la qualità di vita dei cittadini”! Gli autobus inquinano una minima parte!

  8. # leo

    MERCEDES………

  9. # sabrina

    Nogarin ho fiducia in te, prosegui su questa strada, ma ancor di più i livornesi devono imparare a pagare il biglietto in modo da poter far diventare il servizio pubblico non dico gratis ma quasi.

  10. # Matteo

    Della politica non me ne frega niente, tanto meno del movimento 5 stelle che si è rivelato essere un flop colossale. C’è da dire però che Nogarin è una persona seria, onesta e competente. Purtroppo mancano i soldi e anche se Livorno in questi mesi di nuova amministrazione sostanzialmente è rimasta uguale lui è la persona di cui questa città aveva bisogno. Purtroppo parlare di efficienza energetica, tutela dell’ambiente e riduzione delle emissioni nocive con tutti quei livornesi che fumano pacchetti su pacchetti di cicche ( quando va bene) per fare i pottaioni e poi lasciano i mozziconi sulla scogliera del Romito è fiato sprecato….. non sono all’altezza di intraprendere certe discussioni. Complimenti non ai 5S ma a Nogarin come persona.

  11. # valerio

    Complimenti. Quando uno premette che della politica non si interessa e poi dice che il M5S è un flop colossale, capisco il motivo per il quale l’Italia è al primo posto per la corruzione nelle istituzioni. Disinformazione. La presenza del movimento in parlamento ha scoperchiato i pentoloni. Gente disinformata come te fa male alla nazione.

  12. # masssi65

    Riducono le emissioni nocive, anche perché tagliano le corse e addirittura dopo le 21,15 le eliminano ,perché non transita neanche un autobus!

  13. # Massimo

    una curiosità: ma il nuovo mega deposito autobus quando sarà operativo? Ci sono voluti anni e tanti soldi per completarlo e ora sono mesi che si presenta come una cattedrale nel deserto. E a causa dei buchi di bilancio vengono soppresse linee e corse che creano ulteriori disagi alla cittadinanza! Nogarin dicci qualcosa in proposito!!

  14. # ora basta davvero!

    Intanto con l’ulteriore taglio dei finanziamenti Comune-CttNord e relativo taglio delle corse dei bus è il caos totale… dopo le 17 attese lunghissime e autobus stracolmi, per non parlare dei quartieri periferici che restano sempre più isolati. Come utenti, abbonati e cittadini PAGANTI vogliamo delle risposte subito! Viaggiare gratis non è la cosa principale, se non si viaggia per niente! Sindaco provveda a questo, prima, grazie.

  15. # Zaffiro

    ma che costano un milione mezzo,tre miliardi di lire l’uno? 30:19=1,57 milioni!?????

  16. # Stingary

    Sono gratis vero Nogarin??

  17. # livorsi

    La regione mette il 55% la CTT il 45% , ma Nogarin che centra in questa cosa?

  18. # Morchia

    Ma infatti, rieccolo come sempre a farsi bello di cose fatte da altri… hanno ragione i pisani, siamo proprio ghiozzi, s’abbocca a tutto

  19. # Conoscere per Decidere

    Bravo chi? Questo è il frutto dell’accordo regionale tra UPI, Anci, Regione Toscana e Sindacati del luglio 2013. Vatti a vedere le firme che ci sono su quell’accordo. La demagogia salita alle stelle…anzi alle 5stelle

  20. # Conoscere per Decidere

    Credimi…assolutamente nulla..c’è un accordo regionale del 2013 che stabilisce tutto ciò. E quell’accordo non lo ha firmato Nogarin. Ancora una volta mettono il cappello sul lavoro degli altri.

  21. # Matteo

    Ribadisco la mia opinione che i 5 stelle al livello nazionale hanno contribuito alla depenalizzazione dei reati assieme al PD. Mi immagino invece gente come te che impatto positivo abbia sulla nazione.

  22. # Francesca

    “I nuovi mezzi saranno dotati di solo due porte, una di colore verde per l’entrata e una rossa per l’uscita, in modo da assicurare un utilizzo civile del mezzo pubblico, ed evitando l’evasione tariffaria”….. Siamo proprio sicuri?….

    Prendo l’autobus quotidianamente… E devo dire che, nonostante le nuove vetture siano indubbiamente più comode e meno inquinanti, non esiste alcun controllo sull’ evasione tariffaria…. Dato che ci piace fare i furbi e chi paga il biglietto è visto come lo stupido di turno, dovrebbero essere istruiti gli autisti al controllo del biglietto al momento della salita…. che non deve avvenire nel centro del mezzo, come, purtroppo, continua anche sui nuovi mezzi….

  23. # passenger

    Confermo anch’io, da passeggero abbonato. Gli autisti sono, come prima, sempre troppo occupati a chiacchierare o sul cellulare… Ieri, dicendo che non avevano i 30 centesimi di resto da fare, non hanno fatto il biglietti a 5, dico cinque!, ragazzini che stranamente, ognuno con 2 euro in mano, lo avevano chiesto. Gli autisti erano due, e stavano conversando….

  24. # Dama Arwen

    è vero. io per ben due volte mi sono trovata nella stessa situazione dopo aver timbrato il biglietto.
    La persona sale, chiede di fare il biglietto a bordo e l’autista dice che non ha il resto e quindi il passeggero può viaggiare gratis.

  25. # AlexVer

    Nogarin non hai ancora fatto niente in un anno.. Ma cominciare a lavorare no???

  26. # GERONIMO

    altro che pedonalizzazione !……i soliti a 5 stelle …una bella pista da un 1/4 di miglio e tutti a divertirci e a sgassare alla faccia dei compagni !!!!

  27. # decidereperconoscere

    Ma allora come mai gli elettori hanno liquidato la giunta precedente se aveva lavorato così bene ? Elettore ignorante o giunta incapace di comunicare ?

  28. # gianfranco

    GRAZIE UN CAVOLO GLI AUTOBUS DOVEVANO ESSERE CAMBIATI COMUQUE è STATA LA REGIONE CHE HA STANZIATO PER LA SOSTITUZIONE E SONO STATI SOSTITUITI IN GRAN PARTE IN TUTTA LA TOSCANA LUCCA E PISA.ELIVORNO.

  29. # gianfranco

    BRAVOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO…

  30. # gianfranco

    ADESSO QUESTI AUTOBUS TENIAMOSELI DI CONTO MOSTRANO DECORO PER LA NOSTRA CITTA”

  31. # Conoscere per Decidere

    Potrebbero essere tutte e due le cose insieme. L’una non esclude l’altra. Comunque, se pensi al tiro al piccione che il PD ha fatto con il suo Sindaco…hai voglia di comunicare…

  32. # johnny

    Troppa fatica camminare, vero?

  33. # Sergio P.

    Il CTT Nord è una società con capitale a maggioranza pubblico, 60%. I proprietari di maggioranza sono i comuni che usufruiscono del servizio di TPL. Su di essi ricadono gli oneri in percentuale di possesso. Perciò, anche il comune di Livorno, attraverso i suoi rappresentanti, partecipa alla decisione sull’acquisto dei nuovi Bus. Per quanto riguarda la gratuità del TPL, bisogna partire dal presupposto che i proventi dei titoli di viaggio (biglietti, abbonamenti, ecc.) copre solamente circa il 30% dei costi. Il problema è, come trovare i soldi che coprano questa percentuale che verrebbe a mancare? Tanto per cominciare, se il servizio fosse gratuito, non servirebbe più il personale addetto al controllo titoli di viaggio, non servirebbero più le macchinette obliteratrici (che hanno un alto costo) e di conseguenza non servirebbe più la loro manutenzione ed il personale tecnico ed amministrativo che vi gravita attorno. Dopo aver quantificato il risparmio ottenuto da questa operazione, quantifichiamo anche il risparmio che ogni famiglia avrebbe con un servizio di trasporto pubblico locale gratuito. L’autobus gratuito per i cittadini, penso sia realistico e proponibile, perciò, anche se è una operazione che richiede tempo, cercate di farla “in tempo”, che è già passato un anno!

  34. # ALDO

    Vediamo chi sarà il primo graffitaro che li “personalizzerà”.

  35. # valerio

    Vedi, ragioni perché la natura ti ha dotato della bocca, senza sapere nemmeno le cose.Chi sale a bordo è obbligato, se vuol fare il biglietto dell’autista,ad avere i soldi contati esatti, perché l’autista non è obbligato a poter fare il resto.Sennò la gente lo pretenderebbe anche con 10,20,50 euro….quella non è la cassa della Conad,è l’autista.Detto questo, se monta il controllore, quello prende la multa…Non è giustificato perché aveva soldi interi.
    Ripeto, prima di chiacchierare informatevi

  36. # passenger

    ..la multa io non l’ho mai vista fare perchè l’autista dice: “se sale il controllo ci penso io”… scena vista e rivista mille volte. Purtroppo per certi autisti chi usa spesso il bus li conosce uno ad uno, soprattutto sa chi sono quelli con certi comportamenti reiterati (a partire dall’uso costante del cellulare mentre guidano!)

  37. # Valerio

    Boia, allora…..l’autista parlava al cellulare, chiacchierava con un collega….
    Poi, ti sei dimenticata di dire che leggeva il giornale che aveva steso sullo sterzo, beveva il cappuccino con il termos, ma, soprattutto guardava qualche lato B che passava per strada….
    Altri luoghi comuni ce ne hai oppure gli hai finiti?

  38. # passenger

    Penso che tu sia un autista di quelli (o un parente). Ecco perché parli così…. Ma la chiudo qui… tanto si continua ad osservare sul bus 😉

  39. # passenger

    ..ah, pardon, ma “gli hai finiti” non si dice. Italiano corretto è: “LI hai finiti”. LI… come la targa della nostra città. Fai tesoro, te lo dice un passeggero fedele :-DDD

  40. # asciugati

    Ma cosa c’entrano le porte di colori differenti per evitare i “portoghesi” ? In altri paesi, perfino nella “vecchia” Lubiana gli autobus hanno un tornello all’entrata che si apre solo se inserisci l’abbonamento o i soldini ! L’autista non può intervenire perchè è isolato dietro una lastra trasparente e pensa a guidare e controllare dalle telecamere che non ci siano problemi dentro la vettura ! Se non apri il tornello le persone dietro reclamano e ti fanno scendere perchè loro vogliono entrare ! Soluzione semplice a costo zero ma troppo difficile per chi dirige il nostro servizio pubblico !

  41. # Rodolfo

    La soluzione migliore è quella di una piccola tassa a tutti i cittadini. Vantaggi: 1° molti meno mezzi privati in circolazione con un forte risparmio economico per tutti i cittadini e meno inquinamento. 2°Un notevole risparmio economico per l’azienda dei trasporti. Tutto il personale che si occupa della gestione dei biglietti, degli abbonamenti, dei controlli, viene dirottato alla guida dei mezzi che necessariamente dovrebbero essere potenziati o ad altri incarichi.

  42. # Pelè

    Ancora Nogarin a farsi bello delle cose dove non c’entra niente.
    Ottima cosa la pedana per i disabili!!

  43. # Valerio

    Ahahahahhahahahaha…..GLI al posto di LI …..Ahahahahahahahaha…..senti a cosa ti attacchi solo perché l’hai buttata di fuori chiacchierando di una cosa di cui non sai un’emerita fava, confidando sul fatto che ti avrebbero risposto persone sfigate come te, che vanno avanti a luoghi comuni e frasi fatte.
    Dai….ti da un consiglio un terzamediato come me, che sbaglia l’italiano…..quando vuoi parlare di un argomento e vuoi fare anche il saputello, prima di fare queste figurette,informati per bene…..poi, magari,parli….
    Bello sei, mamma mia….Ahahahahhahahahaha GLI al posto di LI…..Ahahahahhahahahaha…..che figurette fai….
    Ti avrei voluto vedere quando hai pensato “Ops….ho trovato uno che sa il regolamento…..”.
    Ciao D’Annunzio….ci vediamo sul bus…..

  44. # enrico

    Informati bene prima…

I commenti sono chiusi.