Lotta alle zanzare. I consigli

Il Sindaco ha firmato l’ordinanza valida fino al 15 novembre. E’ necessaria la collaborazione di tutta la cittadinanza. I risultati dello studio svolto dal Comune e Museo di Storia Naturale

Mediagallery

E’ già partito il piano d’azione contro le zanzare che proliferano in città. Il sindaco Nogarin, di concerto con il dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria, ha infatti firmato l’ordinanza di lotta mirata alle zanzare per l’anno 2016, che prescrive i comportamenti corretti a tutela della salute pubblica e per prevenire l’insorgenza di malattie infettive potenzialmente trasmissibili all’uomo attraverso la puntura di insetti vettori, in particolare la zanzara tigre. In considerazione del generale protrarsi delle temperature elevate, quest’anno l’ordinanza sarà in vigore fino al 15 novembre (anziché fino al 31 ottobre come prevedeva l’ordinanza per il 2015). Sono due le prescrizioni che ogni cittadino deve osservare: la prima consiste nell’evitare in tutti i modi il ristagno dell’acqua, svuotando vasi e sottovasi, contenitori e tutti gli oggetti che si prestano all’accumulo di acqua piovana su terrazzi, giardini, orti e superfici scoperte; rimuovendo o coprendo adeguatamente copertoni, bidoni, rottami e materiali che si accumulano nei cantieri e nelle aree dove si svolgono attività industriali o commerciali. La seconda prescrizione è quella di intervenire con trattamenti di disinfestazione a base di prodotti larvicidi di sicura efficacia (biologici e a basso impatto ambientale) acquistabili in farmacia, ferramenta, rivendite di fitosanitari e supermercati, dove non sia possibile rimuovere l’acqua stagnante: fontane, vasche, caditoie, tombini e pozzetti condominiali, ecc.
Questi trattamenti devono essere eseguiti periodicamente (secondo le indicazioni riportate in etichetta) e comunque dopo ogni evento meteorologico intenso. Inoltre, qualora si riscontri una diffusa presenza di Aedes Albopictus (zanzara tigre) all’interno di aree private, i proprietari o gli esercenti dovranno provvedere, a propria cura, all’effettuazione di interventi di disinfestazione mediante affidamento a ditte specializzate.
Sulle aree pubbliche la disinfestazione è affidata, come sempre, ad Aamps, che tramite i propri operatori provvederà a rilasciare periodicamente prodotti antilarva nei tombini, nelle bocche di lupo in prossimità dei marciapiedi, nei ristagni d’acqua, nei parchi pubblici e nelle aree a verde, nei giardini delle scuole, nei cimiteri comunali.
La lotta agli esemplari adulti presenti nelle aree pubbliche (che comporta l’utilizzo di sostanze chimiche che possono avere un impatto non trascurabile sull’ambiente) sarà fatta solo in casi eccezionali, quali grosse infestazioni, o qualora fossero segnalati casi di malattie contratte in paesi tropicali che possono essere trasmesse dalle zanzare. Gli interventi mirati saranno eseguiti su richiesta dell’Ufficio Ambiente del Comune previo parere dell’Azienda Sanitaria.

I risultati del monitoraggio – Il Comune di Livorno ha svolto, in collaborazione con il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, uno studio per verificare l’efficacia dei trattamenti antilarvali svolti da AAMPS lo scorso anno sul suolo pubblico. A tal fine sono stati prelevati campioni di acqua trattata e successivamente sono stati identificati entomologicamente gli esemplari di zanzara presenti. Dal monitoraggio si è potuto evincere che il trattamento antilarvale eseguito nella stagione 2015 ha dato ottimi risultati sulla zanzara comune (Culex Pipiens). Inoltre, si è avuta conferma della prevalenza della zanzara tigre sulle altre specie (78%), riscontrando ancora  una volta  l’alta adattabilità e proliferazione di questa zanzara che riesce a riprodursi anche in ambienti sfavorevoli, visto che le uova si mantengono vive nel substrato asciutto per poi riprendere a svilupparsi in presenza di acqua.
Il monitoraggio verrà ripetuto anche nella stagione 2016, e consentirà di individuare l’eventuale introduzione di nuove specie sul nostro territorio.

Come segnalare – Comune di Livorno e Aamos sono prossimi ad avviare una campagna di comunicazione con la consegna ai cittadini di un opuscolo informativo con tutti gli accorgimenti utili nella lotta alle zanzare. Per le segnalazioni dei cittadini è attivo il numero verde di AAMPS 800.031.266. E’ comunque disponibile anche l’ufficio Ambiente del Comune di Livorno (tel. 0586 820.196).

Riproduzione riservata ©