Buona notizia. Da oggi wi-fi anche alla Terrazza, Quilivorno.it sempre più con te. Ora sono 8 le zone coperte

Per eventuali problemi il gestore risponde allo 0586 - 93.00.50 (h 24 tutti i giorni) . Email: [email protected] e [email protected]

Mediagallery

“Da questa mattina è attivo il collegamento WIFI anche alla Terrazza Mascagni – dichiara l’assessore comunale al Lavoro e Semplificazione Darya Majidi – chi si reca in questa bellissima terrazza affacciata sul mare può quindi “navigare” gratuitamente su qualsiasi dispositivo portatile e senza limiti di orario”. “Questo servizio – aggiunge l’assessore – penso che sarà sicuramente molto gradito dai giovani, dalle famiglie e dai turisti che , specie in questo periodo, invadono il nostro lungomare”.
Sono complessivamente otto al momento le aree pubbliche coperte da wireless : piazza del Municipio, Mercato Centrale, piazza Grande, piazza Attias, piazza Cavour , piazza Saragat, Villa Fabbricotti ed ora anche la Terrazza.

Dall’attivazione wifi in queste aree sono già stati 1389 gli utenti che hanno richiesto ed ottenuto le credenziali di accesso e 4333 gli accessi (login) effettuati.
Manca all’appello , delle nove piazze in programma inserite nel progetto comunale “Innovare Livorno”, La Rotonda di Ardenza. Problemi tecnici di collegamento manifestati nel corso dei lavori hanno impedito di fatto l’attivazione che si prevede, però, possa verificarsi entro metà settembre.

Come utilizzare il servizio – Per utilizzare il servizio è necessario registrarsi: selezionare “REGISTRATI” e compilare i campi richiesti. Le credenziali saranno inviate via SMS e via email. Per i successivi collegamenti inserire il proprio utente e password sulla pagina di benvenuto. La registrazione richiede una sim italiana intestata al soggetto utilizzatore. Per gli utenti che non hanno una SIM italiana nella sezione di lingua inglese inserire il numero della propria carta di credito. Il numero serve esclusivamente per l’identificazione e non comporta alcun costo per l’utente. Gli utenti stranieri possono effettuare la richiesta delle credenziali anche presso lo Sportello Turistico situato in via Pieroni (galleria Palazzo Grande). Per eventuali problemi il gestore risponde a questo numero telefonico: 0586-930050 ( h 24 tutti i giorni) . Email: [email protected] e [email protected]

Riproduzione riservata ©

20 commenti

 
  1. # ivan

    Ottimo.

  2. # Ercole Labrone

    Ogni tanto qualcosa di buono per i cittadini…però i turisti non ne beneficeranno di certo perchè troppo complicato ottenere utenza e password in tempi ristretti

  3. # roberto1

    Di nuovo chiedo, tramite Quilivorno, di capire quanto sia il costo annuale di Tiscali per l’affitto della banda che si si riversera’ sulle nostre tasche a fine anno.
    Son 8 zone attivate, sarebbe la terza volta che lo chiedo ma evidentemente nessun assessore legge Quilivorno….

  4. # billy

    in altre citta’ d’italia non hanno più già da tempo la registrazione obblligatoria… da legge… qui invece si fanno le cose nuove ma sempre con qualcosa di storto perche nelle cose c’è sempre un fine…sempre ultimi! Oibò

  5. # Dario

    Non so se essere felice o preoccupato

  6. # dinda

    roberto1, sul sito del comune c’è scritto “La gara, che si è chiusa il 1 febbraio, si è svolta esclusivamente per via “telematica”, sulla base dei requisiti indicati nel bando i cui contenuti sono compresi nel progetto comunale “LivornoNet” .
    Due le offerte arrivate: quella che ha vinto prevede di coprire tutte le 9 aree indicate nel bando, per l’importo di 32499, 99 Euro oltre IVA”…. .

  7. # roberto1

    Grazie mille Dinda molto gentile.
    Altre 32550 Euro di tasse (più IVA) quindi 39400 Euro di tasse annuali da redistribuire sui cittadini, anche per coloro che non utilizzeranno mai tale servizio ! Se non sbaglio in città siamo circa 60 mila, quindi 0,65 Euro circa di tasse saranno pagate anche da me (che NON UTILIZZO IL Wi-FI) per un servizio di pura propaganda elettorale:
    E ricordiamoci anche che siamo quarti d’Italia sull’IMU, siamo al settimo posto per l’Acqua…..etc….

  8. # ema

    pagherò il servizio e mi pagherò anche Internet visto che non sono vicino a queste isole wi-fi…è la solita fregatura…intendiamoci,sono contento,però è palese che non tutti possano beneficiare di questo servizio da casa

  9. # Ricca

    Ora io dico non è per criticare sempre ma nello stato in cui versa questa città totalmente abbandonata a se stessa, ma il wi-fi era una priorità? Ma ripensandoci per qualcuno lo era!

  10. # piratatirreno

    Caro ema, il servizio non è stato attivato per farti risparmiare la bolletta di casa, ma per dare un servizio a tutti quando sono fuori casa. La solita ottica livornese, che se non abbiamo un tornaconto personale non ci interessa e quindi giù critiche a più non posso.
    Frugati!

  11. # Nicola

    Tutti boni a lamentarsi per un euro in più, per un servizio utile a TUTTI…però poi a settembre ricordatevi di rinnovare 600 euro di palestra! Sia mai eh !

  12. # mau

    concordo con te per la rottura della registrazione ma dimmi in quale città hai trovato tutto libero?? io giro parecchio ma tutte allucchettonate…free magari in qualche autogrill.

  13. # ema

    hai ragione Piratatirreno (Livorno si affaccia sul mar ligure),volevo solo sottolineare che molte persone ne beneficeranno gratis anche da casa e questa cosa non è equa…tutto qui!!!

  14. # dinda

    roberto1 non hai capito. è tiscali che dà i soldi al comune, non viceversa. occhio, se mettessero una tassa sugli sproloqui…

  15. # giovanni

    E’ come dire che solo pochi usufruiscono delle fermate dell’autobus sotto casa e quindi sarebbe equa una fermata sotto casa di tutti…..ma che discorsi.

  16. # spettatore

    COSA NON INVENTERESTI PER FARE LA TUA CAMPAGNA ELETTORALE.

    Una volta tanto riconoscere una buona iniziativa no!! eh.

  17. # massimo.v.

    Non temete nessuno da casa ne potrà goderne perchè il segnale è “rediolo” avranno usato router a carburo,la velocità poi sorvoliamo. Infine non ringraziate assessore e company perchè il progetto non è suo e nemmeno i vaini,e per poco non incorrevano in sanzioni in quanto di gran lunga in ritardo rispetto al previsto piano deciso dall’unione europea.

  18. # Giaomino

    Fa veramente pena il wifi,chi un ha quaini un’abbia voglie…….

  19. # Marzia

    Vabé, allora siccome io non ho figlioli non voglio pagare tasse che vadano a finanziare scuole. Ti pare regolare?

I commenti sono chiusi.