Buche, via Marradi e viale Marconi sono le priorità. Ma quando partono i lavori?

Mediagallery

Lo dicono le tante lettere di protesta dei cittadini che settimanalmente arrivano in redazione, ma la situazione è visibile a occhio nudo. Tra le tante strade che hanno bisogno di un intervento di restyling viale Marconi e via Marradi sono, tra quelle a maggiore percorrenza, quelle dove è necessario intervenire al più presto.
La Giunta Comunale ha approvato i due importanti progetti per la riqualificazione delle due strade. Tuttavia, resta l’incognita legata al maltempo. La domanda che tutti si pongono è: quando partiranno i lavori? Se per viale Marconi sono iniziati con la messa in sicurezza dei cordoli, di in via Marradi non si hanno notizie ufficiali, si parla di fine febbraio. Quel che è certo è che sono due delle strade che hanno assoluto bisogno di essere sistemate. Nel dettaglio vediamo i lavori previsti.

Via Marradi
Saranno spesi 192.553 mila euro per il ripristino della pavimentazione di via Marradi. La strada, arteria nevralgica per il trasporto pubblico, negli ultimi anni com’è noto è stata oggetto di lavori di rifacimento e ampliamento di marciapiedi e di vari interventi di scavo per la sostituzione e implemento di fognatura bianca, tubazioni acqua e gas. Il manto stradale è estremamente sconnesso e l’intervento è teso all’eliminazione di tutte le zone dissestate e al risanamento dei tratti dove si sono verificati cedimenti.

Viale Marconi 
Il viale Marconi negli ultimi anni è stato oggetto di rifacimento dei marciapiedi, ad esclusione della porzione adiacente alla strada. I cordonati sono sconnessi e in parte smurati con bocche di lupo rotte e in parte non funzionanti:fatto che, unito al sollevamento delle radici degli alberi, comporta il ristagno delle acque meteoriche. Per una spesa di 92.365 mila verranno dunque sostituiti tutti i cordoni con nuovi in granito e saranno realizzate griglie di raccolta delle acque piovane, in sostituzione di tutte le bocche di lupo. Saranno inoltre rivisti tutti gli allacci alla fognatura. Come detto, inoltre, con un altro appalto partirà anche l’intervento di asfaltatura della strada con l’eliminazione di tutte le buche e i dossi che creano notevoli disagi alla circolazione.

 

Riproduzione riservata ©