Autobus, nuovi orari. Uil: “Pronti allo sciopero”

Mediagallery

Nuovi orari, meno bus per i cittadini e alcune corse soppresse. E’ questa la novità che è possibile notare navigando il sito del Ctt Nord di Livorno. Le novità saranno attive dal prossimo lunedì 20 aprile, data in cui saranno apportate le variazioni agli orari del servizio urbano di Livorno. I nuovi orari sono scaricabili cliccando sul link al pdf qui sotto. Tra le modifiche che i vertici dell’azienda di trasporto hanno applicato si possono notare alcune corse che non ci saranno più come alcune orari che salteranno da Cogornano alla Scopaia (linea 3) dai Cimiteri a Colline e viceversa (linea 4). Modifiche anche sulla linea  9 (Stenone-Ardenza Mare e viceversa) e per quanto riguarda l’8R per la Stazione. Totalmente soppressa invece la linea serale “G” e la linea “DDS”. Si tratta insomma di nuovi tagli al servizio pubblico urbano cittadino che impoveriscono purtroppo ancora di più l’offerta al cittadino.

Il comunicato UliTrasporti: “Così perdiamo 8 posti di lavoro” – In data 14 aprile 2015 la Ctt Nord ha convocato le OO.SS. per comunicare che il Comune di Livorno ha tagliato €400 mila di contributo aggiuntivo previsto per il trasporto pubblico locale, con la conseguente perdita di 137675 km e 8 posti di lavoro. Per far fronte a questa significativa riduzione di chilometri il Comune di Livorno, di concerto con l’azienda, ha deciso di sopprimere totalmente alcune linee e ridurre la frequenza dei passaggi di altre a partire da lunedì 20 Aprile. Nei mesi scorsi la scrivente ha più volte incontrato i membri della Giunta Comunale per un confronto in merito al rilancio e alla salvaguardia del Tpl e mai si è neppure accennato alla possibilità di una compressione del servizio. Dopo mesi di sterile confronto in cui sono state disattese tutte le richieste di riorganizzazione e riprogettazione della mobilità pubblica e di tutela del servizio, al fine di favorire e incentivare l’utilizzo del bus, l’unico atto concreto da parte dell’amministrazione è stato il taglio al servizio. Il solo risultato oggettivo ad oggi ottenuto dalla politica di governo cittadino è il peggioramento di una mobilità pubblica già inadeguata e la perdita di ulteriori 8 posti di lavoro. Non possiamo non prendere atto che la millantata volontà di dare centralità al Trasporto Pubblico Locale non era altro che becera propaganda elettorale e anzi, al contempo, riscontriamo la fattiva continuità con la precedente amministrazione, tanto sui metodi quanto sulle politiche. I lavoratori e gli utenti sono stanchi di pagare per l’incompetenza e il  menefreghismo dell’ennesimo manipolo di politicanti che distrugge anche il poco che ormai resta di un bene collettivo. Auspichiamo di trovare l’unità sindacale per scioperare e manifestare contro questa amministrazione che opera nel pieno disprezzo dei diritti dei lavoratori e dei cittadini.

Mirko Betti per la RSA  CTT Nord, UILTRSPORTI LIVORNO

 

 

 

Riproduzione riservata ©