In arrivo multe con telecamere al semaforo. E entro l’anno lo street control

Mediagallery

Entro il 31 maggio lo studio di fattibilità, entro settembre la gara di appalto e entro la primavera 2016 l’installazione. Stiamo parlando del cosiddetto photored, o T-red, la fotocamera montata ai semafori in grado di immortalare chi passa con il rosso. L’impianto semaforico scelto per avviare la sperimentazione è quello che regola l’incrocio viale Mameli-via Redi. Ogni “braccio”, ovvero ogni semaforo presente sulle 4 strade, avrà la sua telecamera. A chi verrà fotografato verrà elevata una multa di 163 euro e perderà 4 punti sulla patente. Ad annunciare la novità è il comandante della polizia municipale Riccardo Pucciarelli. “Si tratta di una sperimentazione. Partiamo con un semaforo e compatibilmente con le risorse a disposizione e i risultati che otterremo il T-red verrà esteso su altri impianti semaforici cittadini”.
Come spiega Pucciarelli è stato scelto l’impianto di viale Mameli-via Redi perché 1) risulta quello con il più alto tasso di incidentalità, 2) è un impianto che sta acceso anche la notte, 3) richiede un impegno tecnico ed economico “semplice” nel senso che “parliamo di 4 braccia, ovvero 4 strade, quindi 4 semafori per altrettante telecamere. Ogni braccio costa circa 20mila euro”.

L’altra novità che arriverà presto sulle nostre strade, a Firenze è già presente, è lo street control. In questo caso la messa in funzione dovrebbe avvenire già entro l’anno. Si tratta di una telecamera che verrà installata sulla pattuglia con la quale gli agenti saranno in grado di filmare l’infrazione relativamente alla sosta. “La utilizzeremo principalmente per monitorare le corsie preferenziali e la doppia fila. Si tratta di due importanti novità e mi auguro che possano essere digerita al più presto dalla comunità“.

 

Riproduzione riservata ©