No all’evasione fiscale, finanziamento da 50mila euro

Mediagallery

Con il progetto “Anagrafe comunale degli immobili e tributi locali”, realizzato in collaborazione tra l’Ufficio Entrate e il SIT, il Comune di Livorno si è aggiudicato il primo premio del bando regionale sul contrasto all’evasione fiscale.
Il progetto, che si guadagna anche l’intero finanziamento pari a 50 mila euro, prevede l’implementazione del SIT (Sistema Informativo Territoriale) tramite i dati incrociati da banche dati esterne, come quella del SIATEL (Sistema interscambio anagrafe tributarie enti locali), e quelle interne dei tributi IMU/TASI, TARI, ICP e TOSAP. L’obbiettivo duplice è quello da un lato di potenziare e dall’altro di semplificare le forme di controllo e di ricerca dell’evasione.
Il progetto ha inoltre altri aspetti significativi, prima di tutto quello di attivare una collaborazione reale con altri enti per lo scambio e la diffusione delle buone pratiche, ma permetterà anche la crescita professionale degli operatori e la promozione della cosiddetta “fedeltà fiscale” con una positiva ricaduta sulle nuove generazioni di “contribuenti”. Sono stati inoltre effettuati degli incontri con il comune di Collesalvetti, l’Agenzia delle Entrate, la società AAMPS, la Casalp, e altri enti presenti sul territorio per promuovere la fruibilità e la riusabilità del progetto in un’ottica di cooperazione.
In prospettiva futura, quando questo nuovo sistema sarà a regime, il Comune sarà in grado di recuperare maggiori risorse su tributi non pagati o pagati in misura inappropriata, e quindi di favorire politiche di equità fiscale.

Riproduzione riservata ©