Al via incontri tra studenti, “Libera” e Forze di Polizia

La Camera di Commercio propone agli studenti delle scuole secondarie superiori un ciclo di incontri per promuovere la formazione di cittadini e professionisti responsabili

Mediagallery

La Camera di Commercio propone agli studenti delle scuole secondarie superiori un ciclo di incontri per promuovere la formazione di cittadini e professionisti responsabili.
Il primo appuntamento è il 20 aprile presso l’I.S.I.S.S. Marco Polo di Cecina. A parlare con i ragazzi, oltre a due funzionarie della CCIAA, sarà la Dott.ssa Giulia Bartolini di “Libera Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie”.
Seguiranno a questa prima giornata i laboratori dell’associazione presso l’IIS Vespucci Colombo di Livorno (21 aprile e 2 maggio) e l’I.S.I.S. Einaudi Ceccherelli di Piombino (16 maggio). Saranno le Forze di Polizia – Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato – a concludere questo ciclo di incontri, portando la loro preziosa testimonianza agli studenti e ai docenti delle scuole di Livorno, Cecina e Piombino che hanno aderito al percorso.
Prosegue con questa iniziativa l’impegno della Camera di Commercio a favore della crescita della cultura della legalità. A novembre 2015 l’auditorium della CCIAA si riempì di studenti per la lezione-spettacolo “Brutti come il debito” dell’associazione Articolo 47, organizzata in collaborazione con istituzioni e associazioni del territorio impegnate nella tutela e promozione della legalità. A febbraio di quest’anno, la CCIAA ha aperto le porte al mondo della scuola per far conoscere i propri servizi e contribuire così allo sviluppo delle conoscenze e valori dell’etica nell’agire imprenditoriale.
Adesso, a chiusura dell’anno scolastico, la Camera di Commercio propone nuove occasioni di approfondimento.

Questi i temi oggetto degli incontri:
Crescere alle mafie
La responsabilità antagonista della corruzione
Le Forze di Polizia & la delinquenza mafiosa.

Riproduzione riservata ©