Nogarin: “Aamps, dal 2017 tassa più bassa”

Attraverso la propria pagina Fb, il sindaco fa il punto sul concordato Aamps annunciando importanti novità. Nogarin: "Vogliamo dare un servizio all’altezza della nostra meravigliosa città"

Mediagallery

Attraverso la propria pagina Fb, il sindaco fa il punto sul concordato Aamps annunciando importanti novità. “La partita su Aamps – scrive – sta arrivando alle sue battute finali. Tra pochi giorni verrà presentato il piano di concordato e, subito dopo, il piano industriale di rilancio dell’azienda. Allora tutti vedranno che abbiamo lavorato nell’esclusivo interesse dei cittadini livornesi, di Aamps e dei lavoratori. Capisco la frustrazione e la paura dei dipendenti che si sono visti ridurre la quattordicesima ma penso che in condizioni complicate come quelle in cui versava l’azienda quando l’abbiamo ereditata, ovvero con circa 40 milioni di euro di debiti, un piccolo sacrificio, per giunta temporaneo, possa essere accettato in nome di un bene superiore: quello della tutela di un servizio essenziale per la città. Aamps ha, ad oggi, 13 milioni di euro di crediti inesigibili che pesano sul bilancio, ma noi li abbiamo riportati in tariffa in modo da spalmarli tra il 2018 e il 2021. Questo però non ha nulla a che fare con il concordato: la legge ci avrebbe infatti imposto di convertire questi crediti in tariffa anche se l’azienda fosse stata in utile. Farlo ora permetterà invece al cda di redigere il piano di concordato, salvare l’azienda, riorganizzarla razionalizzando gli sprechi e premiando i lavoratori maggiormente produttivi. Ma soprattutto ci permetterà di realizzare il nostro obiettivo: quello di dare ai livornesi un servizio di gestione rifiuti efficiente, in grado di incrementare esponenzialmente la raccolta differenziata e di cancellare dalla loro memoria le immagini dei cumuli di spazzatura nascosti dietro ai cassonetti. Un servizio insomma all’altezza della nostra meravigliosa città.
Non solo. Grazie a questa riorganizzazione epocale riusciremo anche ad abbassare il costo del servizio a partire già dal prossimo anno”

Riproduzione riservata ©