Aamps, porta a porta al via in altre zone. Orari prolungati nei centri di raccolta

Mediagallery

Sull’onda del recente successo ottenuto dai “veneziani” nello storico rione, scatta il conto alla rovescia per l’evento “Il porta a porta… porta bene a Livorno” dedicato al servizio di raccolta differenziata dei rifiuti nelle zone Porta a Terra Padula, Firenze-Enriques (interessando anche Via P. Pisana) il cui avvio è previsto per il 28 aprile. Secondo il programma redatto con l’assessorato all’Ambiente del Comune di Livorno, a partire dalle ore 8.30 di martedì 1 aprile e fino a giovedì 24 aprile i “comunicatori” di Aamps, muniti di tesserino di riconoscimento, si presenteranno nelle abitazioni per distribuire il materiale informativo dedicato (non verrà chiesta alcuna somma di denaro). In particolare, verrà consegnato l’opuscolo “istruzioni per l’uso” e il calendario con l’evidenza delle varie tipologie di rifiuti differenziabili accostate ai giorni/orari in cui esporre i bidoncini e i sacchetti per la carta-cartone, il vetro, la plastica-metallo-tetra pack, l’organico e il materiale non differenziabile. Proprio i mastelli e gli shopper, insieme ai contenitori per le raccolte condominiali, saranno invece consegnati a partire da venerdì 4 aprile con gli operatori che ripercorreranno lo stesso itinerario seguito dai “comunicatori”. Una particolarità: i contenitori da tenere in casa saranno sovrapponibili, così da occupare meno spazio nelle abitazioni e facilitarne la collocazione.
Fino al 17 maggio sarà anche allestito un punto informativo presso i locali della Croce Azzurra in Via Graziani 9, davanti all’Ipermercato “Fonti del Corallo”, aperto dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 17.30 alle 19.30. Per chi non verrà trovato in casa durante le consegne a domicilio, sarà un’opportunità per ritirare il kit completo per il corretto conferimento, bidoncini compresi, ma anche per chiarire eventuali dubbi pratici e avere delucidazioni sui benefici per la città e l’ambiente con la raccolta differenziata dei rifiuti.
Per richieste di informazioni, segnalazioni e suggerimenti sull’evento “Il porta a porta… porta bene a Livorno” è possibile telefonare al numero verde 800-031.266, inviare un’e-mail all’indirizzo [email protected], accedere alle pagine facebook/twitter (“Aamps Livorno”) oppure visitare il sito aziendale (www.aamps.livorno.it).

Orari prolungati per i centri di raccolta – E’ uno dei servizi più richiesti ed apprezzati sul territorio comunale, a tal punto che recentemente i cittadini ne hanno sollecitato l’accesso con orari ulteriormente allargati. Sono i Centri di Raccolta di Aamps che, su indicazione dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Livorno, a partire da lunedì 7 aprile amplieranno l’apertura al pubblico passando da 76,5 ore a 92,25 ore settimanali. Ben 16 ore in più complessive per i tre impianti presenti al “Picchianti” in Via degli Arrotini 49 (utenze domestiche e utenze non domestiche) e a “La Rosa” in Via Cattaneo 81 (utenze domestiche). Aree dove ogni anno si presentano migliaia di cittadini per consegnare tutti quei rifiuti differenziabili (quasi 7.000 tonnellate nel 2013) che non possono essere inseriti nei cassonetti stradali e nemmeno consegnati con la raccolta porta a porta perché troppo ingombranti o ritenuti pericolosi.
Un’altra novità è rappresentata dall’eliminazione dell’eco-card a vantaggio della tessera sanitaria. Per entrare ai Centri di Raccolta, infatti, le utenze domestiche dovranno servirsi della tessera personale plastificata dotata di banda magnetica e microchip comunemente presentata presso le Asl come tessera assistenziale (quelle non domestiche continueranno invece ad utilizzare l’eco-card). Una modalità già introdotta in molte altre realtà nazionali per agevolare gli accessi e ottimizzare il servizio.
Per informazioni: numero verde 800-031.266; [email protected]; www.aamps.livorno.it; facebook/twitter (“Aamps Livorno”).

Riproduzione riservata ©