Aamps, eletto il nuovo cda. Nogarin: “Felice per la città”

Le dichiarazioni a caldo di Nogarin attraverso la pagina Fb aziendale di Aamps

Mediagallery

Il sindaco Filippo Nogarin ha partecipato stamani all’Assemblea di Aamps tenutasi nella Sala Giunta del Comune di Livorno. Convocata dalla presidenza del Consiglio dei Sindaci Revisori l’Assemblea vedeva, come principale punto dell’ordine del giorno, quello di garantire la governance dell’azienda.
E’ stato per questo nominato un Consiglio di Amministrazione, la cui presidenza è stata affidata all’ingegnere chimico Aldo Iacomelli, affiancato dall’avvocato Francesca Zanghi e dall’ex-amministratore unico Marco Di Gennaro. “Auspico che la nuova direzione sappia assicurare una corretta e proficua gestione di Aamps, nell’interesse di tutti cittadini”,  ha dichiarato al termine il sindaco.
Filippo Nogarin ha poi voluto esprimere il suo compiacimento per l’esito dell’Assemblea Societaria di Aamps anche attraverso la pagina aziendale presente sul social network facebook: “Sono molto soddisfatto per tutta una serie di motivi che vorrei almeno sintetizzare – scrive il primo cittadino – In primis per i lavoratori, che attendevano una governance in tempi brevi in grado di dare continuità ad un percorso di rinnovamento e di stabilità in vista dell’ingresso in RetiAmbiente. In secundis per tutte quelle aziende dell’indotto che vantano crediti e auspicano una ripresa dei pagamenti in tempi certamente più brevi rispetto a quelli attuali. Ma sono molto contento anche per tutti i cittadini, i veri proprietari della Società, che puntano a cogliere ulteriori migliorie nell’erogazione dei servizi offerti”.
Nogarin si sofferma anche sulla scelta di creare un Consiglio di Amministrazione: “In questi giorni abbiamo ascoltato con molta attenzione le richieste del Collegio dei Sindaci Revisori. Nominare il CdA era diventato indispensabile dopo avere eliminato la figura del Direttore Generale. Sui componenti dello stesso mi posso sbilanciare, a partire dal Presidente Aldo Iacomelli, che vanta un curriculum vitae di assoluta eccellenza, passando per Francesca Zanghi, le cui competenze da avvocato sono più che mai preziose in questa fase, arrivando a Di Gennaro, che ormai ben conosce l’Azienda e potrá mettere la sua esperienza diretta a vantaggio di tutto il nuovo organo amministrativo. Il Sindaco tiene a concludere con una sottolineatura: “Sia Iacomelli che Zanghi sono livornesi, due figure di spessore che hanno dato la propria disponibilità a favore della crescita della propria città”

Riproduzione riservata ©