“Autocolle”, oltre 500 persone al taglio del nastro

Apre a Colle, in via dell’Impresa 31/33, zona Galleria Smeraldo un autosalone. Domenica 1° marzo l'inaugurazione. INFO: 0586 - 98.15.90, mail: [email protected]

Mediagallery

* articolo redazionale/pubblicitario

A più di cinquant’anni il primo e a più di 40 anni il secondo si mettono in proprio e aprono un’attività.  Un autosalone plurimarche denominato“Autocolle s.n.c.”. A Collesalvetti in via dell’Impresa 31/33, zona Galleria Smeraldo (info: 0586 – 98.15.90, mail: [email protected]). L’inaugurazione è fissata per domenica 1° marzo alle 16.
Questa è la storia di due giovani (si fa per dire) imprenditori, Alessandro Ughi (55 anni) e Francesco Garzelli (44), che dopo non poche traversie lavorative hanno ritrovato insieme l’entusiasmo e il coraggio di andare avanti rimettendosi in gioco. Non è cosa da poco in un’epoca dove si è perso e si continuano a perdere le poche o tante certezze che la gente normale si è costruita con il lavoro e con certi valori personali e sociali. In un’epoca dove predominano l’incertezza e l’insicurezza sul futuro e dove lo scetticismo regna sovrano e il coraggio e l’entusiasmo diventano sempre più elementi di difficile reperibilità. I due hanno unito le loro competenze, la loro professionalità, serietà e onestà maturata nel settore automobilistico dove hanno lavorato per molti anni dando vita ad una attività commerciale. In poche parole ci hanno messo la faccia.
Alessandro e Francesco sono felici, e anche orgogliosi, di comunicare la (buona) notizia alla propria città di appartenenza, e zone limitrofe, e di invitare, dalle 16 in poi, chi fosse interessato, incuriosito, o semplicemente volesse condividere un evento, i cittadini al taglio del nastro dell’Autosalone a Collesalvetti.
Alessandro e Francesco mettono a disposizione la loro professionalità ma soprattutto la loro irreprensibile seria onestà per garantire alle famiglie e a tutti gli interessati l’offerta di un prodotto che sia rispondente alle esigenze del momento.  Perché acquistare un mezzo che sia un’auto, un motorino, un furgone o anche un trattore offre alla persona un progetto, una visione al futuro più positiva, da dignità e prospettiva. Alessandro e Francesco vogliono offrire soprattutto questo.

Riproduzione riservata ©