Maxi negozio nell’ex cinema a luci rosse

Mediagallery

L’ex cinema a luci rosse Jolly di via Michon tornerà presto a vivere ma con una nuova pelle. O meglio con una nuova destinazione d’uso: niente più maxi-schermo e pellicole bensì un mega-negozio su due piani. Di cosa ancora rimane top secret. A parlare a Quilivorno.it del progetto è lo stesso architetto che sta curando la sua realizzazione, Luca Di Fonzo dello studio Officina 94 di via Roma.
“Quello che posso dirvi con certezza è che non nascerà un parcheggio – spiega contattato al telefono dalla redazione il professionista – Ma al momento non so neanche io con esattezza di cosa si tratti e il committente al momento deve rimanere segreto. Quello che posso dirvi – spiega Di Fonzo – che entro un anno i lavori dovrebbero essere terminati e al posto del cinema a luci rosse ormai chiuso da un paio d’anni nascerà un negozio su due piani”. Se sia un singolo marchio o una catena che sbarcherà in pieno centro prendendo il posto del Jolly ancora non è dato saperlo.
“Quello che posso dirvi che cercheremo di mantenere tutti gli elementi di valore che sono presenti all’interno delle sale di quello che fu il primo cinema in città, il Salone Margherita aperto nel 1913. Un intervento in sostanza conservativo di tutti gli elementi di pregio. Ci sarà un doppio ingresso, uno previsto come prima da via Michon e l’altro da via Verdi”.
L’intento dunque dell’architetto Di Fonzo è anche quello di rivalorizzare una zona importante del centro cittadino. “Il nostro scopo – spiega dall’interno del suo ufficio di via Roma – è quello di restituire alla città un pezzo di storia e di rivalutare la situazione da un punto di vista architettonico e non solo. Qui nasceva di fatto il cuore della città Leopoldina e sarebbe bello che Livorno potesse riappropriarsi di quanto di bello c’era”.

Riproduzione riservata ©