Un km oltre il limite, multato. La risposta

Mediagallery

Dura lex sed lex dicevano i latini: dura legge ma pur sempre legge. Anche se si sgarra di un solo passo, di un solo centesimo o, come in questo caso di un solo chilometro all’ora. E’ la storia raccontata da Emanuele Orlandini, giovane dentista livornese di 31 anni che lo scorso 21 febbraio era andato a Roma con la sua Opel Adam per un convegno di odontoiatria. Erano le 9.08 del mattino quando sulla sua strada compare un autovelox. Limite a 60 km/h, il suo tachimetro, secondo quanto rilevato dall’apparecchio della polizia, è fermo sui 66 km/h. Uno in più dei cinque “concessi” dalla legge sulla tolleranza strumentale. Un solo chilometro in più del consentito dunque per un totale di 47,15 euro di multa da pagare al comando della Polizia Locale di Roma Fiumicino.
La multa a casa di Orlandini è arrivata soltanto due giorni fa con relativa arrabbiatura. “Ma è possibile che per un solo chilometro di più io debba pagare questa cifra?” si è chiesto il 31enne una volta aperta la busta e trovato il “regalino”.
Il verbale, come pubblicato in pagina (abbiamo tolto alcune parti sensibili per la privacy), parla chiaro: un chilometro in più e multa di 47,15 euro. Dura lex sed lex. E voi siete d’accordo? Dite la vostra lasciando un commento sotto all’articolo.

Il protagonista dell’episodio, Emanuele Orlandini, risponde ai commenti dei lettori – “Buongiorno a tutti, sono il pirata della strada. Mi permetto di rispondere a questo esercito di moralisti. So benissimo che ho superato il limite di 6 km/h e non di 1 ma la tolleranza c’e’ ed e’ stata dettata da una legge; infatti e’ il margine di errore che viene considerato a questi “simpatici” apparecchi. Ma la mia domanda e’ un’altra. Possibile che sia la stessa cosa superare il limite di 1 km/h o di 10? Le fasce di multa sono 1-10, 11-40 e +40. Possibile che sia uguale superare di 1 km/h (molti tachimetri di molte auto sono diversi tra loro di 1-2 km/h) o di 10?
Possibile che sia uguale superare di 11 o di 40? Non avrebbe piu’ senso fare diverse fasce di superamento? Magari 1-5, 6-10, 11-20, ecc? E poi perché devo pagare necessariamente 19 euro di spese di notifica? La multa e’ in realtà di 28 euro, perché non mi fermano subito? So che negli autovelox fissi non e’ prevista la contestazione immediata, ma è giusto? E’ giusto che noi cittadini dobbiamo pagare in più se non possono fermarci? Quella strada è larghissima, a carreggiate separate e a 4 corsie…Giusto tenere il limite a 60 km/h= O forse serve solo a farlo superare questo limite? Concludo dicendo che ovviamente pagherò la multa, non conviene fare ricorso, le spese legali supererebbero sicuramente l’entità della multa. Ho sempre pagato tutte le multe e ovviamente pagherò anche questa.
Vi ricordo pero’ che ci sono persone che non hanno intestato niente che hanno 20-30000 euro di multe da pagare (pian piano se non pagate crescono) e che sono esenti da ogni tipo di ticket; non si presentano alle visite mediche senza avvisare tanto la multa non gli arriverà mai…E se arriva? Non si paga, tanto cosa ho da perdere?! Ci sono persone che aspettano mesi per avere visite mediche grazie a queste persone che sono esenti e che occupano posti dicendo “tanto e’ gratis, anche se non ci vado”. E queste persone campano d’aria? Ovviamente lavorano al nero e vivono benissimo senza pagare alcun tipo di ticket o multa. Quindi per concludere, pagherò fino all’ultimo centesimo, ho qualcosa da perdere”.

Riproduzione riservata ©