Trasporto pubblico Ctt, già oltre 1700 nuovi abbonati nel 2013

Durante Effetto Venezia verrà messo a disposizione per i disabili un servizio gratuito di bus navetta su chiamata dalle 19 alle una di notte

Mediagallery

di GIULIA SARTI

LIVORNO – A leggere i dati a colpo d’occhio sembra che negli ultimi anni i livornesi che hanno deciso di abbonarsi al servizio di trasporto urbano siano diminuiti passando dai 1934 del 2010 ai 1746 del 2013.
Ma le cose non stanno così e a spiegarlo è Bruno Bastogi, responsabile CTT intervenuto stamani in conferenza stampa insieme all’asssessore ai trasporti e alla mobilità Maurizio Bettini e al Presidente CTT Alfredo Fontana. “I dati presentati fanno riferimento alle varie campagne promozionali che negli anni abbiamo offerto e riguardano solo i nuovi abbonati”. Cioè chi non abbia mai avuto un abbonamento o abbia la tessera, della durata di cinque anni, ormai scaduta. Quei 1746 riguardano quindi nuovi utenti che hanno scelto la via del trasporto pubblico per la prima volta o quasi. “La campagna promozionale si è conclusa il 30 giugno – continua l’assessore –  e riguardava i mesi di luglio e agosto, periodi in cui si registra un calo degli abbonamenti. Il dato che ci ha stupito è stato il numero di studenti che hanno aderito, che di solito chiuse le scuole smettono di usare l’autobus”.
Altro aspetto da sottolineare, interviene Fontana, è la posizione in controtendenza assunta da Livorno rispetto al resto della Regione dove il fenomeno generalizzato è l’uso sempre più scarso dei mezzi pubblici. “E’ un lieve, ma per noi importante, incremento – spiega Bettini- nei primi sei mesi 2013 della fatturazione dei biglietti e abbonamenti che ci rende ottimisti” , considerato anche, come sottolinea Bastogi, che in genere il 10% di chi aderisce alle campagne promozionali resta fedele anche a promozione conclusa.
“Una piccola soddisfazione – continua l’assessore Bettini – per la campagna di promozione del mezzo pubblico che l’amministrazione ha portato avanti insieme all’azienda CTT negli scorsi mesi nelle scuole e in alcune realtà della città come il mercato centrale e gli stabilimenti balneari”.

Prossimo passo, la partecipazione al bando di gara della Regione Toscana che mette a disposizione 22 milioni di euro per l’acquisto di un centinaio di nuovi autobus. “Sarebbe importante riuscire ad aggiudicarsi la gara – conclude – anche perché potrebbe essere un modo per sopperire ai tagli che siamo stati costretti a fare soprattutto nelle linee notturne”.
A fine conferenza è stato ricordato che per i giorni di Effetto Venezia verrà messo a disposizione per i disabili un servizio gratuito di bus navetta su chiamata dalle 19 alle una di notte telefonando entro e non oltre le ore 12 del giorno precedente alla richiesta. In caso di richiesta per giorno festivo, la stessa dovrà pervenire entro le 12 del giorno prefestivo precedente.

Riproduzione riservata ©