Tari, entro il 16 novembre l’ultima rata

Mediagallery

Amministrazione comunale ed Aamps ricordano alla cittadinanza che il 16 novembre scade il termine per il versamento della terza ed ultima rata della Tassa sui Rifiuti (TARI) 2015.
Il pagamento può essere effettuato presso gli uffici postali o gli sportelli bancari.
Occorre utilizzare il modello precompilato che i cittadini hanno ricevuto (insieme all’avviso di pagamento) nella scorsa primavera. Può essere utilizzato anche un modello F24 ordinario (sezione Imu ed altri tributi locali), indicando, in quest’ultimo caso, il “codice identificativo operazione” riportato sul modello ricevuto.
Per ulteriori chiarimenti e informazioni i cittadini e le imprese possono rivolgersi agli Uffici Tares/Tari di via Marradi 118, aperti al pubblico il lunedì e il venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì e il giovedì dalle 15.30 alle 17.30 (il mercoledì gli uffici sono chiusi).
Possono essere consultate le pagine dedicate alla Tari sul sito www.aamps.livorno.it
Per le comunicazioni con i cittadini sono disponibili anche il numero verde 800.031.266, il numero di fax 0586-416.416, e l’indirizzo di posta elettronica [email protected]

Ravvedimento operoso
Si ricorda che il versamento oltre le date indicate può essere regolarizzato attraverso il cosiddetto “Ravvedimento operoso”, versando unitamente al tributo una sanzione pari allo 0,2% del dovuto per ogni giorno di ritardo fino al quattordicesimo; se il ritardo è compreso tra il quindicesimo giorno ed il trentesimo dalla scadenza, la sanzione è pari al 3% del tributo. In caso di omesso versamento sarà successivamente avviato il relativo procedimento, con l’applicazione di una sanzione pecuniaria del 30% dell’importo non versato.
Le modalità di calcolo del “ravvedimento operoso” sono pubblicate sul sito www.comune.livorno.it, link a “tributi”, poi a “Tares-Tari”, infine a “Ravvedimento operoso”.

Riproduzione riservata ©

11 commenti

 
  1. # Patrizia

    Io ho già pagato la rata in questione ma vorrei qualche delucidazione in merito alla novità relativa al catasto :
    oggi ho sentito in un TG che d’ora in avanti calcoleranno
    i metri quadri della casa anzichè il numero dei vani,
    e questo riguarderà l’importo della TARI appunto.
    Ma alla luce di quanto emerso, significa che pagheremo ancora di più o di meno ?

  2. # BANDITO

    …significa che non cambia niente rispetto a prima, secondo quello che Lei ha scritto, dato che è già calcolato sui metri quadri ( e non sul numero dei cani catastali ) e sul numero dei componenti dello stato di famiglia.

  3. # andrea

    Per le tasse il comune non dimentica!
    invece per i diritti di chi le paga …. eccome che fa orecchie da mercante.
    I politici sono tutti uguali quando si tratta di mettere le mani in tasca alle persone oneste.

  4. # Andrea

    Come mai a Livorno questa tassa si deve pagare entro il 16 novembre,quando a Collesalvetti la stessa deve essere pagata entro il 16 dicembre?
    Qualcuno sa spiegarlo?

  5. # karl

    la caserma okkupata.? paga.?o sono esenti.?

  6. # Panattoni

    Si paga il 16 novembre per salvare l’Aamps dal fallimento ! E va avanti con i nostri soldi! Che fine se fatto deh

  7. # Amaranto

    Ovvio, perche’ a Livorno c’e’ il M5S !!

  8. # karl

    voi lo ricordate ai cittadini che pagano..sempre…
    ma dovete ricordarlo anche.. a chi non paga e per colpa loro..
    noi paghiamo di piu…noi normali..

  9. # andrea

    No caro Amaranto;
    il problema è :
    che in italia siamo governati da mambrucchi .

  10. # Libero di dire

    Gli uffici TARES/TARI di Via Marradi si devono attivare per la riscossione dei crediti AAMPS dalla moltitudine dei cittadini morosi da ANNI!!!!. Dimenticavo, tali Uffici sono sempre DIRETTI e GESTITI dai “compagni” e dalle “compagne” ….non sarà mica per quello…….

  11. # labronico77

    forse non sapete che oltre ai privati la tassa non la pagano le scuole, caserme ecc ecc ma il servizio deve essere fatto per forza in base a delle leggi, e si parla di centinaia di mila euro annue a chiorba

I commenti sono chiusi.