“Stop alle bici”. Appello a Quilivorno.it

Le famiglie dei bambini che frequentano "Il Piccolo Principe" chiedono al Comune di intervenire per impedire il passaggio di biciclette sul marciapiede davanti alla scuola d'infanzia

Mediagallery

A nome delle famiglie dei bambini che frequentano la scuola dell’infanzia “Il Piccolo Principe” di Livorno desidero sollecitare attraverso le pagine del Vostro giornale le autorità comunali a risolvere un problema, già più volte segnalato, attinente la sicurezza dei pedoni che transitano sul marciapiede antistante la predetta struttura, a causa del continuo transito di biciclette sul marciapiede stesso. Il 23 dicembre si è verificato l’ennesimo scontro tra una ciclista che percorreva il marciapiede ed un babbo che usciva dall’asilo. Nell’incidente ha avuto la peggio la signora, costretta a ricorrere al pronto soccorso.
Il problema è dovuto al fatto che i ciclisti che provengono dalla pista ciclabile presente in Via Nazario Sauro trovano comodo proseguire lungo Via Caduti del Lavoro sul marciapiede, anziché attraversare l’incrocio tra le due vie e proseguire sulla corsia stradale, a causa anche del traffico ivi sempre intenso. Inoltre il cancellino d’ingresso al nido non è ben visibile  a chi proviene  dal Viale N.Sauro, se non quando ci si trova a ridosso dello stesso. E’ trascorso oltre un anno da quando sottoponemmo il problema alle competenti autorità comunali richiedendo l’installazioni di una barriera protettiva. Il Comando dei Vigili Urbani rispose che non era possibile installare strutture che limitano la deambulazione ai disabili, assicurando che avrebbero posto idoneo cartello stradale davanti l’ingresso della scuola. Ulteriori segnalazioni sono state fatte verbalmente ai vigili che in varie occasioni hanno operato in zona per regolare la circolazione  dei mezzi o per elevare multe alle macchine in sosta vietata.
A nostro avviso sarebbe utile ribadire il divieto di transito delle biciclette con apposita segnaletica all’angolo della via ove termina la pista ciclabile, oltre a sollecitare l’attenzione dei ciclisti  indisciplinati disegnando sul marciapiede  una idonea scritta  in giallo del tipo “attenzione ingresso asilo”, ai lati dell’ingresso stesso. In ogni caso è indispensabile intervenire urgentemente prima che si ripetano investimenti che potrebbero avere conseguenze gravissime se ne restasse vittima qualche bambino.

 

Gian Piero Murino 

Riproduzione riservata ©