Sorpresa Bodeguita, stop agli “shottini”. L’annuncio su Facebook

"L'immaturità della maggioranza dei consumatori di questa bevuta sparata nello stomaco ci ha portato a questa decisione"

Mediagallery

La Bodeguita, il noto locale della Venezia frequentato da migliaia di giovani livornesi, mette al bando i drink low cost. E lo fa con un annuncio sulla propria pagina Facebook spiegando che la decisione è scaturita dalla immaturità della maggioranza dei consumatori. Ecco il messaggio scritto il 1° dicembre e ripubblicato questa mattina: “1° dicembre 2013, annunciamo “solennemente” la morte dello “Shottino” (in Livornese chiamato anche Shortino) detto anche Chupito. L’immaturità della maggioranza dei consumatori di questa bevuta che viene letteralmente sparata nello stomaco senza alcun gusto del bere e dello stare insieme ci ha portato a questa decisione che maturavamo già da tempo. Rimarrà la possibilità di piccoli assaggi di liquori di pregio ma a un prezzo più elevato di quello attuale”. Firmato La Bodeguita.
Voi cosa ne pensate? Intanto il messaggio sta facendo il giro della rete.

Riproduzione riservata ©

65 commenti

 
  1. # massimo

    Giovanni e Silvia…sempre un passo avanti rispetto a tutti gli altri. Siete i meglio !

  2. # nina

    Direi ottima iniziativa……. Questi sono gestori che lavorano con il cervello (quando la clientela non lo sa usare)……

  3. # giorgio

    Notizione!!!! -_-

  4. # AntoniO

    Se va bene a loro…va bene a tutti!

  5. # ferrarelle

    se dite che non vi conviene fate più figura….

  6. # kabobo

    come si farà

  7. # Ale

    Hanno fatto bene!!!!!! Tanto è pieno di bimbetti!

  8. # Donna Letizia

    Scusate l’ignoranza….Ma il termine stesso,”shottino”,non viene da “to shot”,cioe’ “spararsi” un mini drink alcoolico?Mi sembra la solita annunciazione para….gnosta per spillare piu’ soldi alla gente….BOH!

  9. # mina

    OTTIMO bravi

  10. # ale

    M’hai letto nel pensiero…

  11. # livornese

    Boia che notiziona

  12. # Livorno migliore

    Non lo buttate in tasca ai giovani, dite semplicemente che non ci guadagnate abbatanza, è un motivo più che valido per giustificare tale scelta.

  13. # anna

    Mi sembra un’ottima iniziativa, potevate farlo anche prima

  14. # il laido

    Ma non serve a niente ………se poi continuano……a dare alcolici..
    ….si vede gli deve essere venuto a noia ….lavare più bicchieri…..i bimbetto che vogliono bere fanno meno viaggi …

  15. # El Guero

    Invece i vari negroni, cuba libre, mojito, gin tonic, e via dicendo vengono saggiamente sorseggiati per assaporarne appieno le varie sensazioni gustative….facevano prima a dire che la gente gli finiva le bocce con gli “shot” invece che con le classiche bevute…..se vuoi veramente responsabilizzare il cliente e fargli capire che bere è un piacere e non solo una moda o un passatempo, ci sono altri modi….

  16. # Lorenzo

    Che notiziona. Guarda dopo una notizia così importante non so se dormirò stanotte…

  17. # Paco

    Non vi conosco ma vi amo!!! Dovrebbero tutti prendere il vostro esempio!!

  18. # Lorenzo

    In Bodeguita ci sarò andato 3 volte in vita mia. quanta calca !!!!!! Bel localino…….

  19. # il laido

    non serve completamente a niente, lo scemo che vuol prenderela sbornia fara meno viaggi ma beve lo stesso……se dicevano che non servivano nessun alcolico ai briai o non vendevano piu alcolici allora era una bella idea… solo una mossa pubblicitaria

  20. # Caterina

    ottima idea! E’ in effetti un modo rapido per prendere una sbronza, ma non gusti niente del sapore dell’alcolico.
    In Spagna vanno tantissimo le chupiterie, ma sono luoghi dedicati ai cultori di questi short drink, vengono fatti con grande arte, ce ne sono di mille gusti,ma gli idioti beoni non sono graditi neanche lì!

  21. # dicolamia

    Non so se sia solo una mossa pubblicitaria. Potrebbe anche essere.. però, di fatto: intanto basta shottini ed è già un passo avanti. Per i “piccoletti” comunque un messaggio.

  22. # dicolamia

    E te lo sai vero? Te sei uno di quelli da sciortini, no?

  23. # dicolamia

    Comunque sia, cominciamo da qualcosa, intanto. Se i giovani non se lo possono più “permettere” meglio, se i “vecchi” devono pagare di più meglio, se i gestori ci guadagnano di più, meglio ancora per loro. L’importante è che ne guadagni il fegato dei pischelletti, e se vanno da un’altra parte peggio per loro, vuol dire che peggio del fegato c’hanno messo il cervello!!!

  24. # dicolamia

    laido… fatti meno sciortini! 😛

  25. # mata

    Ammesso che i giovani si gonfiano o a casa propria o da altre parti, la cosa e’ lodevole ,a mio parere connota un messaggio reale e cioe’ che la maggioranza dei giovani di oggi considera il bere un obbligo,a prescindere dal piacere,in piu’ se il drink e’ poco caro ,ancora meglio ,anche se e’ benzina!purche’ stoni!in sintesi i proprietari del locale vogliono dire questo:”siccome col vostro cervello ‘un capite ‘ na s..a!ci si prova noi !

  26. # dicolamia

    Anche secondo me è un bel localino. Come tutti i locali “vive” ANCHE, purtroppo, sui giovani alcolisti. Però per fortuna togliere gli shortini a poco prezzo può essere comunque un dissausore.. Poi, boh, non so, ma mi sa che è una cosa buona comunque sia.

  27. # La Qultura con la Q maiuscola

    Scusate eh, ma gli shottini vengono un euro l’uno e sono appunto quantità non esagerate di liquore, anzi! Quindi non bisogna essere premi nobel per l’economia per capire che in realtà è molto conveniente lo shottino per chi vende, tant’è che in tutto il mondo gli shottini/chupiti vanno alla grande perché sono fonte di grande guadagno per i locali. Vabbé, è anche vero che per fare un semplice ragionamento come questo bisogna attaccarlo il cervello ogni tanto, ma questa dote ormai in città scarseggia in modo più che evidente, e non solo riguardo ai commenti affrettati sugli shottini e su chi/come fa bella figura…

  28. # fox65

    Bravissimi

  29. # luca68

    Francamente con tutti i problemi che ci sono in giro mi sembra una notizia di scarsissima rilevanza…piuttosto cercate di dare un po di pace ai residenti della Venezia che e’ meglio !!!!!

  30. # Caterina

    invece io dico che è proprio un bel messaggio: hanno fatto una scelta che sarà sicuramente una rimessa economica,ma hanno voluto lanciare un messaggio,e magari dissociarsi dalla massa chiassosa e sporca (nel senso che inquina lasciando bicchieri e bottiglie in terra) che affolla la venezia il fine settimana.
    Io dico: Bravi!

  31. # Mario

    per carità…si può essere immaturi anche a 30 anni..ma mi chiedo quante volte la bodeguita abbia verificato l’età dei giovani avventori acquirenti di shortini (guarda caso il ponte di marmo il week end è pieno di bimbetti,ossia quelli che a malapena raggiungono i 20 anni..)… il casino di via borra è dovuto anche a voi,e ora vi ‘date lustro’ rendendovi eroi del ‘bere responsabilmente’…speriamo sia valsa la pena

  32. # Nerd

    Capisco che eccedere nel bere non è cosa buona ma adesso anche ritenere cosa gravissima il fatto che un ragazzo faccia una bevuta mi sembra eccessivo.I tempi cambiano,negli anni 70,quando avevo neppure 10 anni il dottore disse ai miei che a tavola dovevo cominciare a bere mezzo bicchiere di vino a pasto perchè aiutava,nonchè ai bambini si dava anche un bicchierino di china prima di andare a scuola e mi sembra che quelli della mia generazione siano tutti padri di famiglia e persone molto serie,invece questi tabù che vengono messi oggi servono soltanto ad incuriosire i giovani sull’effetto dell’alcool e a far sembrare qualcosa di quasi proibito quello che per millenni è stata una cosa normale.Chi beve con lo scopo di ubriacarsi non spende certo due o tre euro per due dita di bevanda ma bere tanto significa consumare circa un litro e mezzo di vino a pasto più extra.Figuriamoci se ognuno che fa una bevutina per gradire è a rischio.

  33. # il laido

    pensi che se uno predeva tanti shortini ad 1 euro……ora non ne preda la stessa dose a 2 euro.ma anche il doppio della quantita’…..e le bottiglie in terra rimarranno le stesse se non di piu’……e il locale non rimette per niente perche continuera a vendere le stesse quantita. di alcol…se vuoi levare la gente chiassosa .e sporca dovrebbe smettere di dare da bere alcolici……non ci facciamo prendere in giro

  34. # marty

    Pura demagogia farsi pubblicità

  35. # FIU FIU

    Dopo la ztl,la venezia ha il suo colpo di grazia. Un plauso a voi che avete riportato questo fatto toccante e delicato.

  36. # john

    A parte il fatto che evidentemente non sei di Livorno perchè il Ponte di Marmo è da tutt’ altra parte, quello è il Ponte dei Domenicani. Ho visto io stesso chiedere i documenti in Bodeguita e rimandare indietro chi non li esibiva o chi addirittura dichiarava di non aver compiuto 18 anni. Anche perchè la legge prevede il divieto di vendita di alcolici al di sotto dei 18 e non dei 20 anni.

  37. # andyz

    moralisti

  38. # enzo casarosa

    a parte tutto, mi sento di complimenatrmi con i proprietari.. bravi!

  39. # antoniop

    …e se se ne infischiano sono menefreghisti, se danno da bere senza controlli sono opportunisti e cinici, se fanno troppi controlli son bacchettoni, se prendono un’iniziativa per migliorare le cose sono moralisti opportunisti e cinici. Insomma come la fai fai, a livorno la sbagli….qui in città siamo tutticapaci di far meglio dell’altra persona, siamo tutti nati imparati. Forse dopo tutto non è tutta colpa delle istituzioni cittadine/comunali se siamo al punto in cui siamo…..

  40. # fresconi

    Andremo alla Svolta a bere gli sciottini, nessun problema

  41. # donatella

    Da li a trasformarsi in un locale raffinato di assaggi di liquori,vini pregiati. frequentato da intellettuali ho qualche dubbio.

  42. # [email protected]

    “notiziona” che mi pare giusto occupi spazio su un quotidiano che avrebbe ben altro di cui parlare… comunque, perché invece di eliminare gli “shottini” non cominciano a chiedere i documenti ai minorenni? e magari ad evitare di servire alcolici a chi è già palesemente ubriaco? ahhhhh capisco…. non gli conviene…. altrimenti chiuderebbero! ma per favore….

  43. # roba da torta

    dai si vede che avevano i migliori barman della città a fare shortini tutte le sere… poi tutto sto casino per una decisione aziendale è da livornesi!! vedrai che quando in venezia verrà zibillata di telecamere vi passerà la ruzza, perchè non stai chiudendo al traffico delle strade per lo shopping invidiate da mezzo mondo, stai chiudendo un quartiere frequentato per i locali come la bodeguita ed ogni volta che vi verrà voglia di di andare a mangiare o di prendere una birra alla svolta, o c’andate a piedi dalla scopaia o vi fate arrivà comodamente a casa le multe… SVEGLIA! stanno trasformando la nostra città in un enorme presa per il c… dei cittadini!!!

  44. # il polemico

    caro mio….nello shottino non c’è ghiaccio…nei beveroni c’è solo ghiaccio….

  45. # Nico

    No shottini? e io vado alla Svolta!!

  46. # Boia

    No ma si vede che te sai cos’é un cocktail, la Qultura del bere a livorno si spreca

  47. # livornomia

    1 mojito 7 euro… 1 shottino 1.50… poi vengono a fa i moralisti… rimettete le bevute a 5 euro e tornate sulla terra. Fate passa un messaggio brutto di gente arcolizzata invece il problema siete voi. APRIAMO LOCCHI

  48. # andrea

    non mi meraviglio se tolgono bevute a 1 euro..
    la gente non ha soldi e ne compra al massimo 2 e a loro non conviene..
    molto meglio far prendere un Cocktail da 7 euro, tanto con tutto il ghiaccio che ci mettono alla fine la quantità di liquore è la stessa di uno shottino!!!

  49. # La Qultura con la Q maiuscola

    Cari i miei fenomeni… un bicchiere da shot (il classico cicchetto) in Italia è tra i 35-50ml: ora, se prendiamo uno shottino di, che ne so, vodka alla mela verde si può vedere che, assumendo il costo di una bottiglia da 1000cl AL CONSUMATORE FINALE di 8.70 euro (nel link a seguire), con una bottiglia di vodka alla menta ci si possono fare tra i 20 e i 28 drink da un euro (in base alla capienza del bicchiere). Quindi con un calcolo già molto approssimativo e che non tiene conto dei costi di gestione del locale, a me sembra proprio che gli shottini convengano a chi li fa, visto che se si pagasse la bottiglia come al negozio, il locale guadagnerebbe tra i 20 e i 28 euro a bottiglia.

    Forse però la scelta di criticare e fare il fenomeno conviene di più a chi con gli shottini ci si spappola il fegato e il cervello.

    http://www.soundtaste.it/index.php?main_page=product_info&products_id=1152&language=it

  50. # amaranto67

    il drink low cost nasconde l’insidia dell’alcool a bassa qualità… che ha il pregio di dare botte orrende ma di sciogliere il fegato, come diceva il mi nonno, poo ma bono… bere di qualità spendere un po di piu ma soprattutto non sentirsi male.

  51. # John

    Ma ‘ndove ? Guarda che il mojito costa 5 euro.

  52. # Jane

    Ecco …bravo.

  53. # Caterina

    ti consiglio di rileggere con attenzione ciò che ho scritto: non dico che hanno risolto il problema, dico che hanno lanciato un messaggio, e tutti i bimbetti che vanno in bodeguita per la sbronza facile dovrebbero farsi un esamino di coscienza invece di dire “tanto li compro in ponceria gli shottini”, e magari osservare le persone un po’ più mature di loro,che si vogliono godere solo un drink ascoltando musica..

  54. # Brividi

    Lo shottino non conviene.. il problema è tutto li!!! fa davvero ridere questo annuncio…

  55. # il polemico

    Quando ce n’è nello shot tanto ce n’è nel bicchierone….al costo di 5 euro invece di 1….non credo che i costi siano recuperati dalla coca (1.79€ al coop) o dallo zucchero di canna………….

  56. # il laido

    il problema e’ che continuano a vendere quei prodotti.non hanno detto che smetteranno..ma invece di vendere lo shortino di 35-50ml ad 1 euro….venderanno bicchieri da 70-100 ml…. la differenza e’ chi beveva 10 shortini ora ne beve 5 bicchieri…. con le solite 10 euro berranno lo stesso quantitativo di alcol ….

  57. # cipria

    E’ tradizione di noi giovani livornesi fare uno sciortino in bodeghita il sabato sera!!!

  58. # Andrea

    è semplice, togliendo lo shottino togli il casino che s’è andato a creare in bode, chi prima stava alla svolta, siccome un ce li voglian più e anche il king ha chiuso, son andati in bode, con 1 euro bevono, ascoltano musica live e devastano una piazza, togliendo lo shottino (sta gente non spende 5 euro nemmen se li dici che è per la t…) parecchi abbandoneranno, per la gioia di tutti, locale e quartiere… ah, per chi diceva di chiedere i documenti, minorenni ce ne son pochi, minorati tanti, sopratutto dai 20 ai 22

  59. # il laido

    sei te che devi rileggere, io ho detto che hanno solo fatto una mossa pubblicitaria e lo sanno benissimo perche non toglieranno la massa chiassosa solo non vendendo shortini. perche la massa puo benissimo prendere la dose doppia al doppio del prezzo…ma tanto chi beve lo shortino non ne beve uno ma minimo una decina, quindi hanno diminuito i viaggi al banco, le bottiglie rimarranno le stesse perche le bottiglie di birra continueranno a venderle, quindi non rimetteranno nemmeno i soldi. quando non c’era’ la moda degli shortini la gente beveva lo stesso. e non sto difendendo chi beve…

  60. # ferrarelle

    Ale non te la prendere per i pollici rossi, quelli sono per me in aggiunta al massimo di verdi che potevano togliermi ( comunque ne son rimasti un bel po’ eh!?) sono tutti pollici rossi di dipendenti del locale e loro famigliari/amici….

  61. # poveromo

    certo deh un ciavete altro di cui parla’ ….se sono questi vostri problemi mah

  62. # Residente

    Meno male che con la ZTL ve ne andate da un’altra parte a bere gli shottini. Altro che Svolta.GAME OVER

  63. # L.C.P.

    Semplicemente alla cassa c’era sempre troppa fila per gli shottini. Se devi intasare il locale devi pagare almeno un drink “costoso”.

  64. # scioltone

    boia quanti difensori del profeta dei fossi, tutti partigiani cubani?

  65. # ilio

    Ieri sera ero in bodeguita. …sono riapparsi li shottini…

I commenti sono chiusi.