Snoopy, la storia del cane nel libro di Panariello

La storia di Snoopy, il cane ucciso nell'agosto 2015 con un colpo di carabina, è entrata a far parte del nuovo libro di Giorgio Panariello, "So che ci sarai sempre", raccolta di lettere d'amore

Mediagallery

Nel nuovo libro di Giorgio Panariello, “So che ci sarai sempre. Lettere d’amore ai cani della nostra vita”, il cui ricavato sarà devoluto interamente a favore della “Lega del Cane” (il comico toscano è Presidente Onorario della “Lega del Cane“) la storia di Snoopy, il cane ucciso nell’agosto 2015 con un colpo di carabina, è stata scelta tra migliaia ed è entrata a far parte di questa raccolta di lettere d’amore (leggi qui). “Speriamo – dice un componente della famiglia – che questa testimonianza d’amore venga compresa nel modo più puro e genuino e serva a far capire come diceva il grande Luigi Pirandello che: Se si guarda negli occhi un animale, tutti i sistemi filosofici del mondo crollano. In questo doloroso periodo la mia famiglia ha avuto accanto sempre “La lega del Cane” che con umana professionalità e cuore ha sostenuto mio padre e sua moglie Annarita ricordando continuamente Snoopy e affiancandosi a noi, come degli angeli di ferro”.

 

Riproduzione riservata ©