Servizio civile, 141 posti. Come fare domanda

Mediagallery

Già preannunciato nei giorni scorsi dal vicesindaco Stella Sorgente , che invitava i giovani livornesi a sottoscrivere quanto prima il patto di attivazione Garanzia Giovani presso il Centro per l’Impiego, è stato pubblicato mercoledì 22 luglio sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana (BURT), il decreto dirigenziale  per la selezione di giovani da impiegare in progetti di servizio civile finanziati con i fondi europei destinati appunto  al programma Garanzia Giovani. Già dal 23 luglio e fino al 4 settembre prossimo, si possono dunque presentare le domande per partecipare al Bando di Servizio Civile che interessa per la provincia di Livorno 242 posti di cui 141 per il territorio livornese. Specificatamente per il Comune di Livorno sono stati finanziati 3 progetti per un totale di 20 posti. I progetti sono “Ti aiuto a crescere: peer education a scuola, nell’extrascuola, in famiglia” per 8 posti, “Livorno legale e Eco – sostenibile “ anche questo per 8 posti e “Con le mani nelle mani” per   4 posti.

Maggiori informazioni sui tre progetti si possono trovare sul sito del Comune http://www.comune.livorno.it>giovani.
Si ricorda che possono partecipare alla selezione i giovani che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 29 anni, registrati al programma Iniziativa Occupazione Giovani, in possesso del Patto di Servizio firmato con il centro per l’impiego e degli altri requisiti presenti nel bando e consultabili online sulla Rete Civica del Comune di Livorno  oppure sul sito della Regione Toscana.
Per effettuare l’adesione al Progetto Garanzia Giovani, collegarsi a http://webs.rete.toscana.it/idol/garanziagiovani/index.html e seguire le istruzioni indicate, ricordandosi di avere con sé codice fiscale e indirizzo email valido. L’operazione di adesione indicherà il primo appuntamento disponibile presso il Centro per l’Impiego toscano prescelto. Per informazioni scrivere a [email protected], specificando il quesito e un numero di telefono su cui sia possibile essere ricontattati.

La domanda di partecipazione deve essere redatta in carta semplice, (secondo il modello allegato al Bando), con firma autografa per esteso (non è richiesta autenticazione), corredata da fotocopia di un documento valido di identità, Curriculum Vitae debitamente firmato, Piano di Attività Individuale Garanzia Giovani (contenente il Patto di Attivazione) firmato con il Centro per l’Impiego. Per la firma autografa della domanda è fatto salvo quanto previsto nel caso di invio tramite PEC.

Riproduzione riservata ©