Scali delle Cantine, i negozianti: “Lavori rapidi o chiudiamo”

Mediagallery

di Dario Fantozzi

Sono tornati i lavori sugli scali delle Cantine e con l’avvio del nuovo cantiere sono ripresi i disagi alla circolazione, ma soprattutto sono di nuovo forti le lamentele dei commercianti e dei residenti. I lavori d’impermeabilizzazione della sede stradale del 2° tratto degli Scali, iniziati il 17 di marzo, dureranno 120 giorni se non ci saranno intoppi. Nel 2011 era stato effettuato lo stesso tipo d’intervento nel primo tratto, quello più vicino a piazza Garibaldi e anche allora i disagi per i commercianti e i residenti non furono pochi. “C’è chi ha deciso di chiudere il negozio per aprire in un’altra sede – ha commentato il proprietario della tabaccheria sugli Scali – sapendo che i lavori del 2011 non erano finiti”.
I lavori, va detto, che sono necessari a rendere la strada impermeabile, poiché quando piove l’acqua filtra nel manto stradale fino alle cantine sottostanti. L’appello dei commercianti e dei residenti degli scali delle cantine è rivolto al Comune (“non ce l’abbiamo con la ditta, ci mancherebbe altro”): “Vorremmo – prosegue il negoziante – che il cantiere avesse una accelerazione, non ci possono volere 4 mesi per 250 metri di strada. Già i tempi non sono dei migliori poi dobbiamo subire anche questi disagi. Chiediamo che vengano conclusi nel più breve tempo possibile”.

Riproduzione riservata ©