Sant’Agostino, don Barbieri nuovo parroco

Una festa nella festa quella vissuta il 28 agosto dai parrocchiani della chiesa di Sant’Agostino, che hanno celebrato il loro patrono e l’arrivo del nuovo parroco Valerio Barbieri che è subentrato all’anziano don Matteo

Mediagallery

di Roberto Olivato

Una festa nella festa quella vissuta il 28 agosto dai parrocchiani della chiesa di Sant’Agostino, che hanno celebrato il loro patrono e l’arrivo del nuovo parroco Valerio Barbieri che è subentrato all’anziano don Matteo. Si, due momenti irripetibili che il vescovo Simone Giusti, che ha celebrato la S.Messa, rivolgendosi a don Valerio ha sottolineato come le qualità di Sant’Agostino uomo e maestro di preghiera, di carità e di umiltà debbano essere fatte proprie da ogni parroco, ricordando anche come l’orgoglio trasformi Angeli in demoni. Il neo parroco al termine della celebrazione eucaristica ha rivolto un saluto ai propri parrocchiani citando alcune frasi di Sant’Agostino sul sacerdozio, nelle quali si è totalmente riconosciuto chiedendo aiuto a tutti per svolgere al meglio la propria missione. Al vescovo Giusti abbiamo chiesto lumi circa il suo viaggio in Svizzera “ sono stato a Lugano nel Canton Ticino per prendere accordi col vescovo Valerio Lazzeri circa alcune iniziative congiunte fra le nostre diocesi, da organizzare nel Giubileo del prossimo anno per la Madonna di Montenero, alla quale gli svizzeri sono molto devoti sin  da quando nel seicento molti elvetici si stabilirono a Livorno, dedicandosi al facchinaggio nel porto. D’allora iniziò la devozione alla Madonna ed ancora oggi nel Canto Ticino, la sua effige è presente in diversi luoghi di culto”.

Riproduzione riservata ©