Aamps cerca “sentinelle del decoro”

Inviate un sms al 366 - 62.00.878 attraverso l’applicazione con il testo “Aamps Informa” per risultare attivati. L'assessore. "Non possiamo più permetterci di spendere 800mila euro per i rifiuti abbandonati nelle strade"

Mediagallery

Educare, informare, comunicare. Sono le parole d’ordine che il Comune di Livorno ed Aamps presentano in chiave “green” con l’intento di coinvolgere ulteriormente i cittadini ad una corretta gestione dei rifiuti e alla salvaguardia dell’igiene e del decoro della città.
Attraverso la pianificazione di una serie di iniziative, il cui avvio è previsto nel secondo semestre di quest’anno, si proseguirà nel passaggio da un’informazione volta esclusivamente a sensibilizzare ad una che corresponsabilizza e favorisce le interazioni, i luoghi di incontro e dialogo. In più si valorizzeranno le “buone pratiche”, sottolineandone anche le ricadute economiche, ambientali e sociali. Se alcune di queste attività sono in corso e già avviate, ecco che l’amministrazione comunale si appresta a realizzarne altre nei prossimi mesi che avranno continuità anche nel 2016.

“Sentinelle del decoro”  – A partire dal 27 luglio ed entro il 15 settembre 2015 ogni cittadino (o gruppo di cittadini o classi/scuole) potrà comunicare ad Aamps ([email protected]; facebook/twitter) l’interesse per una strada/piazza del territorio per la quale si candida ad “assumere” volontariamente l’incarico di presidiare periodicamente il suo stato di pulizia e di decoro per la durata di 1 anno in qualità di “Sentinella del decoro”. Una volta ottenuto l’incarico la sentinella del decoro avrà a disposizione un “canale privilegiato” di contatto con gli ispettori ambientali sostenendoli nell’attività di presidio costante del territorio comunale attraverso segnalazioni e suggerimenti inviati per posta elettronica e, per casi particolarmente eclatanti, telefonicamente e avviare così gli opportuni interventi risolutivi.
Tutte le segnalazioni saranno raccolte e pubblicate in una sezione dedicata del sito web di Aamps che provvederà all’aggiornamento periodico.
Le sentinelle del decoro dovranno attenersi a quanto indicato in un regolamento apposito e saranno preventivamente formate e stimolate a segnalare situazioni di degrado ambientale anche causate da ignoti o da soggetti individuati verso i quali gli organi di controllo provvederanno ad avviare le relative indagini e l’eventuale sanzionamento (con importi crescenti per i casi che saranno ritenuti “lievi” ma reiterati).

“Social street“ – L’igiene e il territorio sono argomenti sempre più sentiti dalla cittadinanza a tal punto che, anche sui social network, si sono costituiti gruppi di interesse che esprimono critiche e suggerimenti su quanto si sta facendo e su quanto si dovrebbe fare in termini migliorativi. Si registra sempre più spiccato il desiderio di partecipazione attiva, di dare un contributo reale al mantenimento o al miglioramento delle condizioni di alcune aree.
Il progetto Social Street vuole favorire la socialità tra vicini di strada per creare un legame e consolidarlo, condividere le necessità, scambiarsi professionalità, conoscenze, portare avanti progetti collettivi di interesse comune in campo ambientale e, quindi, trarre tutti i benefici derivanti da una maggiore interazione sociale. In tal senso il Comune di Livorno ed Aamps invitano all’aggregazione tra cittadini facendo leva sulla voglia di risultare effettivamente protagonisti e contribuire a governare i processi a vantaggio dell’ambiente.
I gruppi di interesse che si verranno a costituire potranno segnalarsi ad Aamps ([email protected]; oggetto: Social Street) dal 27 luglio ed entro il 15 settembre 2015. Saranno convocati dal Comune e dall’Azienda per raccogliere idee innovative per migliorare le condizioni di igiene e decoro del territorio.

“Aamps Informa” con… WhatsApp! – Un nuovo canale di informazione, ancora più tempestivo e totalmente gratuito per tenere informati i cittadini in tempo reale. Aamps “sbarca” anche su WhatsApp, la app di messaggistica mobile multi-piattaforma più utilizzata al mondo (disponibile per iPhone, BlackBerry, Android, Windows Phone e Microsoft). A partire dal 27 luglio ai cittadini basterà aggiungere alla lista di contatti il numero dedicato 366 – 62.00.878 e inviare un messaggio attraverso l’applicazione con il testo “Aamps Informa” per risultare attivati e ricevere settimanalmente le news aziendali in pillole con gli eventuali collegamenti alle pagine web/facebook/twitter.
Recentemente l’applicazione ha introdotto la possibilità di scambiarsi messaggi anche dal pc. Ciò faciliterà ulteriormente la gestione dei contatti con la cittadinanza.
Il canale potrà essere utilizzato anche per fare segnalazioni, così come già possibile attraverso la APP (“Aamps Livorno”), il sito web (www.aamps.livorno.it), le pagine facebook e twitter (“Aamps Livorno”), la posta elettronica ([email protected]) e il numero verde (800-031.266). Altri progetti “green” saranno presentati nel mese di settembre 2015.

Le dichiarazioni – Non possiamo più permetterci di spendere 800mila euro per i rifiuti abbandonati nelle strade – spiega Giovanni Gordiani, ass. all’Ambiente del Comune di Livorno – I cittadini devono sostenerci con uno sforzo maggiore rispettando, in primis, le più elementari regole del senso civico a vantaggio del ‘bene comune’, ma anche risultando effettivamente protagonisti nel processo di miglioramento della qualità della vita sul nostro territorio. Ognuno di noi dovrà essere più attento alle proprie azioni in favore della tutela del patrimonio ambientale della nostra città. Le azioni scorrette dovranno essere sempre segnalate affinché certi comportamenti siano stigmatizzati. Per i recidivi – conclude Gordiani – continueranno ad arrivare le sanzioni, con l’auspicio che progressivamente contribuiscano a dissuadere dal ferire continuamente il nostro territorio”.
Gordiani sottolinea l’importanza dell’impegno continuativo su questo versante: “Stiamo cogliendo i risultati auspicati ad inizio anno. La cittadinanza ci segue perché ha a cuore il proprio territorio. Il piano di comunicazione, redatto tra Aamps e Comune, punta a mettere a sistema le attività in modo tale che il cittadino abbia sempre punti di riferimento sul versante ambientale e contribuisca ad arricchirli e migliorarli giorno dopo giorno”.
“Nonostante il giro di vite impresso a tutte le spese aziendali – aggiunge Aldo Iacomelli, Presidente di Aamps – siamo riusciti a confezionare per quest’anno un insieme di iniziative ed eventi che puntano al coinvolgimento diretto della cittadinanza e, al contempo, a garantire un’informazione continuativa sui servizi offerti e sulle corrette modalità per conferire i rifiuti. Nel primo semestre di quest’anno abbiamo introdotto e potenziato una serie di novità molto apprezzate e valorizzate dai livornesi, tra cui la APP facilmente scaricabile dagli smartphone. Ora imprimeremo un’ulteriore accelerata con attività innovative che, ne siamo certi, metteranno i cittadini nelle condizioni di sostenerci ulteriormente a favore dell’igiene e del decoro e, in particolare rispetto alle competenze aziendali, per una corretta gestione dei rifiuti”.

Riproduzione riservata ©