Rifiuti in strada, multa di 600 euro

Mediagallery

Reti da pesca, bottiglie di vetro, contenitori in plastica e organico. Oggetti e materiali di ogni tipo risultavano abbandonati continuativamente sugli Scali Cialdini, in prossimità del distributore di benzina, causando condizioni di scarsa igiene e decoro e costringendo gli operatori di Aamps in accordo con l’ufficio Ambiente del Comune di Livorno, a realizzare numerosi interventi straordinari di raccolta di rifiuti e pulizia. Nei giorni scorsi, anche a seguito di numerose segnalazioni dei cittadini provenienti attraverso la app dedicata (“Aamps Livorno”), whatsapp (366-62.00.878) e il numero verde (800-031.266), gli ispettori ambientali hanno presidiato la zona individuando uno dei presunti autori dello scempio di natura ambientale. Secondo l’iter consolidato la Polizia Municipale si è prontamente attivata comminando una sanzione dell’importo di 600 €. Tra l’altro in precedenza proprio in tale area erano presenti i cassonetti per la raccolta differenziata. Aamps ne aveva valutato lo spostamento in via San Francesco proprio per limitare drasticamente l’accatastamento di rifiuti in prossimità degli stessi. Un’operazione che non ha evitato l’abbandono dei materiali e che, necessariamente, ha portato ad una “salata” multa al commerciante… “disattento”.

Riproduzione riservata ©