“Al cimitero dei Lupi rete anti-piccioni”. Il Comune risponde a Quilivorno.it

Mediagallery

In merito all’articolo “Sporcizia e degrado tra i corridoi dei Lupi” pubblicato sul quotidiano Quilivorno.it in data 12 ottobre (clicca qui per leggere l’articolo di denuncia pubblicato dal nostro quotidiano), gli uffici cimiteriali del Comune rispondono quanto segue:
“Sono pienamente condivisibili le lamentele dei cittadini – come in questo caso – a proposito degli escrementi dei piccioni sulle tombe del cimitero. I defunti, cosi come per i parenti dei defunti, devono essere rispettati e il cimitero quale luogo di raccoglimento e riflessione deve essere decoroso ed organizzato in tutte le sue attività operative. L’Amministrazione comunale, attraverso i suoi uffici , cerca costantemente di offrire alla città un servizio cimiteriale adeguato e sotto numerosi aspetti ci riesce. Purtroppo ciò non si verifica sempre per la pulizia dei corridoi e dei loggiati. La vastità della superficie del Cimitero dei Lupi ( l’area si estende per 20 ettari) e il numero crescente di volatili che si insediano nell’area spesso infatti vanifica lo sforzo di pulizia costante. La Ditta Nuova Attima che gestisce tutte le attività all’interno dei Lupi, CIMITERO LUPIproprio nelle zone infestate dai volatili effettua pulizie settimanali , talvolta anche due volte per settimana, sia manualmente che con l’ausilio di mezzi meccanici. Purtroppo – come già detto- le zone interessate dai piccioni si sono rapidamente moltiplicate e la loro invasione interessa la metà delle strutture del cimitero . E’ chiaro che ciò rende praticamente impossibile la contemporanea pulizia di tutte le aree.
Come risolvere il problema? (Un problema tra l’altro comune a tantissimi cimiteri) Intensificando le pulizie o sperimentare nuovi accorgimenti. Scartata l’elettrificazione che non dà buoni risultati per allontanare i piccioni, l’Amministrazione sta vagliando alcune ipotesi tra cui la collocazione di reti trasparenti nell’apertura dei loggiati per impedire l’ingresso di volatili.

IL CIMITERO COMUNALE DEI LUPI

IL CIMITERO COMUNALE DEI LUPI

E’ bene comunque ricordare che il vigente regolamento cimiteriale prevede che “ ..l’Amministrazione provveda alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei manufatti, ad eccezione delle lastre di marmo di copertura, delle parti decorative e degli interventi di ordinaria pulizia cui provvedono i concessionari”.
A tale proposito l’Amministrazione comunale coglie l’occasione per segnalare il problema di tombe e monumenti di famiglia, alcuni dei quali sono lasciati nel più completo abbandono sia per quanto riguarda le strutture che il verde circostante. Monumenti in condizioni di degrado si trovano anche nelle zone frequentate dai piccioni e questo ne favorisce la proliferazione”.

Riproduzione riservata ©