Referendum trivelle, le informazioni sul voto

I seggi saranno aperti dalle ore 7 alle ore 23. Subito dopo la chiusura delle urne avranno inizio le operazioni di scrutinio. I giovani che votano per la prima volta sono 1018

Mediagallery

I cittadini livornesi saranno chiamati, domenica 17 aprile, ad esprimere il loro voto in occasione del Referendum Popolare abrogativo sulle cosiddette “trivellazioni”. I seggi saranno aperti dalle ore 7 alle ore 23. Subito dopo la chiusura delle urne avranno inizio le operazioni di scrutinio.

Corpo elettorale
In base ai dati aggiornati al 15° giorno antecedente le elezioni, a Livorno gli aventi diritto al voto sono 125.967 di cui 59.513 maschi e 66.454 femmine). I giovani che votano per la prima volta sono 1018 (maschi 526 e femmine 492).

Come si vota
Per votare occorre presentarsi al proprio seggio (il numero è riportato sulla tessera elettorale) muniti della tessera elettorale e di un documento d’identificazione (carta d’identità o altro documento di identificazione rilasciato da una pubblica amministrazione o da un ordine professionale, purché munito di fotografia; sono valide anche le tessere di riconoscimento rilasciate dall’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia, purché convalidate da un Comando Militare). I documenti di identificazione, purché regolari, saranno accettati ai fini del voto anche se scaduti. In mancanza di idoneo documento, l’elettore può essere identificato da uno dei membri dell’ufficio elettorale di sezione che lo conosca personalmente, o da parte di un altro elettore della sezione che ne attesti l’identità.

Tessera elettorale, cosa fare in caso di…
Smarrimento o furto: occorre recarsi muniti di documento di identità all’ufficio Elettorale Comunale (piazza del Municipio 50, palazzo Anagrafe piano primo) oppure al Centro servizi Area Nord (ex Circoscrizione 1) in piazza Saragat 1 o al Centro servizi Area Sud (ex Circoscrizione 5) in via Machiavelli 21 per fare una dichiarazione sostitutiva della denuncia di smarrimento, insieme alla richiesta del duplicato della tessera, che sarà subito rilasciato dall’Ufficio.
Deterioramento: se la tessera elettorale è inutilizzabile perché deteriorata, l’elettore deve presentare domanda agli uffici per il  rilascio del duplicato della tessera e ritiro dell’originale deteriorato.
Esaurimento degli spazi disponibili sulla tessera per il timbro di avvenuta votazione: occorre recarsi con la tessera esaurita presso gli uffici che provvederanno alla consegna di una nuova tessera.
Trasferimento di residenza: è il nuovo Comune di residenza che rilascia la nuova tessera elettorale, ritirando quella vecchia. In caso di trasferimento di residenza all’interno del territorio comunale (cioè un semplice cambio di abitazione) l’elettore riceverà un’etichetta da applicare alla tessera, con l’indicazione del nuovo indirizzo e del seggio dove recarsi a votare.

Al fine di offrire un ulteriore servizio alla cittadinanza, domenica 17 aprile, giorno della votazione, presso le scuole elementari di Villa Corridi, sarà attivato, a titolo sperimentale per la prima volta, un punto per il rilascio di tessere elettorali e tagliandi adesivi di aggiornamento di tessere elettorali, al quale gli elettori potranno rivolgersi.

Riproduzione riservata ©