Pizzicato a scaricare rifiuti: multato

Pensava di non essere osservato e, con fare meticoloso, ha cominciato a scaricare dal proprio mezzo una moltitudine di rifiuti di vario tipo accatastandoli in prossimità dei cassonetti stradali

Mediagallery

Pensava di non essere osservato e, con fare meticoloso, ha cominciato a scaricare dal proprio mezzo una moltitudine di rifiuti di vario tipo accatastandoli in prossimità dei cassonetti stradali. Un primo viaggio, poi un secondo fino a quando al terzo scarico è stato colto in flagranza di reato da una pattuglia della Polizia Municipale. Gli abitanti della zona avevano infatti telefonato al numero verde di Aamps avviando una procedura di accertamenti immediata che ha portato gli agenti, supportati dagli ispettori ambientali dell’azienda, ad intervenire rapidamente.
L’autore dello scempio ha dovuto effettuare a ritroso i viaggi per l’improvvisato trasporto di rifiuti. Questa volta, però, il percorso è stato deviato al Centro di Raccolta in via degli Arrotini al Picchianti dove sono stati selezionati e avviati a riciclo-smaltimento. L’invito a non commettere nuovamente il reato ambientale è stato “accompagnato” da una sanzione pecuniaria di 600 euro.
Aamps rinnova l’appello alla cittadinanza a non abbandonare i rifiuti in strada e a fruire dei servizi garantiti per disfarsi di oggetti non più utilizzati, come i centri di raccolta in via Cattaneo e in via degli Arrotini e il ritiro gratuito e a domicilio da prenotare con una telefonata al call center aziendale (numero verde 800-031.266; “whatsapp” 366/62.00.878; [email protected]; www.aamps.livorno.it; facebook/twitter/app “Aamps Livorno”).

 

Riproduzione riservata ©