Confcommercio presenta il nuovo sito web

Mediagallery

di Jessica Bueno

E’ online il nuovo sito internet della Confcommercio, www.confcommerciolivorno.it. “E’ stato fortemente voluto – spiega Alessio Schiano, coordinatore sindacale provinciale Confcommercio – E’ completamente rinnovato, rispetto a quello lanciato nel 2008, più veloce e snello nell’utilizzo”. La pagina web, nella parte iniziale, presenta una serie di immagini relative alla protesta nazionale contro il governo che ha avuto luogo a Roma lo scorso febbraio.
Si articola in due aree: una pubblica, accessibile a chiunque e divisa in base ai servizi offerti, per poter essere informati sulle varie news dell’organizzazione ed un’area appositamente dedicata agli associati, con le varie circolari ed informazioni riservate, alla quale è possibile accedere tramite username e password forniti ad ogni rinnovo della tessera. Le comunicazioni vengono filtrate per zona, in base all’ubicazione degli uffici da cui provengono. Sulla destra della homepage troviamo il link che collega direttamente al sito della Confcommercio nazionale, della quale vengono riportate giornalmente sul sito di Livorno le notizie principali. Abbiamo inoltre un calendario eventi con le principali manifestazioni riguardanti l’organizzazione.
Oltre alle specifiche sezioni dedicate ai contatti degli uffici e alla formazione, è presente un’area dedicata alle convenzioni sia nazionali che a carattere provinciale. E’ questa la parte più sviluppata e su cui si vuole insistere. L’idea è quella di creare una sorta di mutualità tra le attività commerciali associate con la possibilità di sconti reciproci tra le stesse, agevolando gli imprenditori soci della Confcommercio.
I creatori del sito, Federico Banchini e Federico Biagini della società CEPED (Centro elettronico programmazione elaborazione dati) sottolineano l’importanza delle convenzioni: “Vogliamo consentire – afferma Banchini – a determinate persone di promuovere i loro prodotti, in modo far rimettere in moto la nostra realtà provinciale economicamente. Questo discorso di interazione verrà sviluppato per far sì che le persone si possano fidelizzare. Potrebbe derivarne una sorta di megashopping e tutta la città avrebbe possibilità di ricavarne vantaggi”. C’è inoltre l’intenzione di creare account per i vari social network, come Facebook e Twitter. Come spiega Biagini “una volta partiti i social, il sito vi sarà collegato e vi verrano inserite automaticamente le news pubbliche”.

A differenza del vecchio, amministrato dall’addetta stampa, il nuovo sito è gestito dai vari uffici della Confcommercio, i quali provvedono ad inserirvi le notizie relative al proprio ambito, ciascuno dotato di una specifica password. E’ stata attivata una convenzione con la società che ha creato il sito, la CEPED, per promuovere la possibilità di lanciarsi sul web per il maggior numero di categorie di imprese ed ampliare la platea di utilizzatori dei siti, favorendo un eventuale commercio elettronico per cercare di risollevarsi a livello economico. Si vuol cercare di portare il commerciante in un ambiente virtuale che permetta anzitutto di pubblicizzarsi e poi di vendere i propri prodotti, per fare in modo che nei clienti si crei la voglia di entrare nei negozi convenzionati promuovendo il ritiro degli acquisti in loco.
Questa iniziativa nasce in un clima particolarmente denso di cessazioni di attività. Attualmente la Confcommercio conta all’incirca 2000 soci a livello provinciale, Elba compresa. Negli ultimi anni, a causa della crisi e dell’aumento delle realtà franchising, c’è stato un calo fisiologico di iscritti e si sente la necessità di riattivare l’economia. “Le attività – spiega Schiano – hanno la funzione di presidio sociale. Le zone in cui mancano vengono facilmente colonizzate dagli spacciatori. Abbiamo chiesto al Comune un pacchetto di sostegno, con sgravi fiscali, per incentivare chi riapre le attività in città. E’ un punto di partenza che speriamo porti a risultati concreti”. “Con il sito – conclude Bigini – speriamo di poter dare un contributo, cercando di portare più soci possibili nel mondo dell’e-commerce e riunirli sotto questo portale. L’unione fa la forza, cercheremo di raggiungere questo obiettivo”.

Riproduzione riservata ©