Porta a Mare, spunta l’idea di un cinema

Mediagallery

Un cinema multisala e una struttura dedicata al centro benessere. Ad annunciarlo in quarta commissione consiliare (Assetto del Territorio) è il capogruppo di Buongiorno Livorno, Andrea Raspanti, chiedendo lumi all’assessore Aurigi sulla destinazione d’uso di una vasta area della zona Porta a Mare, cioè quella riguardante i complessivi 16.100 metri quadri destinati al commerciale, 27.500 dedicati al terziario e 7.500 per il settore turistico (cerchi casa nel nuovo complesso di Porta a Mare? Chiama 0586 – 880.937 – clicca qui per leggere dei lavori alle officine storiche e clicca qui per rivedere il dibattito in aula grazie alla registrazione delle sedute disponibili sul sito del Comune di Livorno).
Ma oltre al complesso residenziale-commerciale di Porta a Mare l’attenzione in commissione ha riguardato anche il Porto della Bellana. “L’obiettivo  – si spiega in aula – come si legge nella scheda del regolamento urbanistico adottato è  la realizzazione di un nuovo approdo per 600 posti barca finalizzati ad una nautica sociale a basso impatto ambientale per imbarcazioni fino a nove metri. L’obiettivo è dunque quello di fare un nuovo approdo turistico in sostituzione dei 600 posti barca da delocalizzare dal porto mediceo.  In questa operazione di delocalizzazione  non è prevista alcuna zona dove dislocare gli ormeggi lungo i fossi”.

Riproduzione riservata ©