Nuovi autobus (meno inquinanti) in città

Mediagallery

Oltre 300 nuovi autobus entreranno in servizio sulle linee urbane ed extraurbane toscane grazie ai co-finanziamenti garantiti dalla Regione con l’ultimo bando per l’acquisto di nuovi mezzi destinati al servizio di trasporto pubblico su gomma. Il bando, che assegna risorse per un valore totale di circa 40 milioni di euro, permetterà di acquistare in tutto 304 nuovi bus, di cui 254 urbani, 44 extraurbani e 6 per i cosiddetti ‘servizi deboli’ in piccoli Comuni. E a Livorno? Sono stati assegnati 20 nuovi bus urbani e 2 interurbani. Arriveranno a partire dal febbraio 2015.
“Grazie a queste risorse – ha spiegato l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli – avremo nel giro di un anno oltre trecento nuovi autobus in servizio. Un bel risultato. Il bando ha riscosso il massimo successo da parte delle aziende, premiando il grande sforzo fatto dalla Regione per dare un forte impulso all’azione di rinnovamento del parco mezzi, che sarà poi portato a compimento con la prossima gara unica per il servizio di trasporto pubblico su gomma, nella quale si prevede l’acquisto di almeno altri nuovi 1000 bus”.
Si ricorda che i nuovi autobus saranno acquistati dalle attuali aziende di trasporto pubblico, che riceveranno il cofinanziamento regionale in percentuale variabile in base al tipo di mezzi richiesti: meno inquinante è il mezzo scelto, maggiore è la percentuale di finanziamento pubblico. Si va dal 55% per i bus a gasolio Euro 6, fino ad un massimo del 70% per i bus a metano.
Gli autobus acquistati con cofinanziamento regionale saranno vincolati all’uso nel servizio pubblico e dopo la gara europea per l’individuazione del nuovo gestore unico del tpl in Toscana passeranno in dote al vincitore.

 

Riproduzione riservata ©