Negozianti infuriati: “Tolgono la luce sotto le feste”. Posticipato di un’ora l’inizio dei lavori

"Possibile che non si possa trovare un altro momento. Magari di notte? Così ci danneggiano". Enel risponde

Mediagallery

Protesta dei commercianti di piazza Attias e parte di via Marradi. A far andare su tutte le furie i negozianti è stato un avviso di interruzione di energia elettrica affisso il 15 dicembre dagli addetti Enel. “Ma come è possibile – si domandano – che si consenta di effettuare dei lavori in un arco della giornata in cui le attività sono aperte. Per di più sotto le feste”. L’avviso (che riportiamo nel pdf in fondo all’articolo) annuncia la sospensione della corrente per il 17 dicembre, dalle 9 alle 15. “E’ assurdo – proseguono Possibile che non si possa trovare un altro momento. Magari di notte? Così ci danneggiano e affossano il centro città ulteriormente. Il centro di Livorno sta morendo, l’Attias quando fa buio è il Bronx. E’ stata ristrutturata in parte, ma chi ha fatto il progetto non si è accorto che è poco illuminata. È veramente difficile lavorare, un pochino meglio ora sotto Natale, ma in più ora ci si mette l’Enel”. Infine una domanda: “Chi ci rimborsa il lavoro perso?”.

La nota dell’assessore – In relazione all’interruzione della distribuzione di energia elettrica, l’assessore al commercio Paola Baldari rende noto che “non appena venuti a conoscenza dell’avviso di Enel, l’Amministrazione Comunale ha rappresentato all’azienda elettrica le difficoltà che ciò provocherà alle tante attività commerciali, in particolare a bar e pasticcerie.
Abbiamo ottenuto che l’inizio dell’interruzione avvenga alle 10, anziché alle 9, un orario che ci è stato suggerito dagli stessi esercenti”. “Purtroppo – prosegue l’assessore Baldari – di più non è stato possibile ottenere, Enel infatti ci ha ribadito che si tratta di interventi tecnici urgenti, da eseguire nelle ore diurne e non rinviabili per la salvaguardia della fornitura elettrica dell’intero comparto di Via Marradi”. “Ci hanno spiegato che attualmente la corrente nella zona – conclude l’assessore Baldari – è garantita provvisoriamente attraverso una alimentazione alternativa, ma la cella che ha subito il guasto deve essere ripristinata quanto prima per evitare che, qualora anche questa seconda sorgente venga meno, l’intera area possa rimanere al buio”.

La risposta di Enel – Mercoledì 17 dicembre, “Enel Infrastrutture e Reti” eseguirà un intervento urgente per la sostituzione di uno scomparto di media tensione da 15 kv nella cabina di trasformazione della zona: lo scomparto risulta danneggiato, Enel sta garantendo il servizio elettrico grazie a una soluzione temporanea e a bypass da altre linee ma occorre intervenire quanto prima perché, in caso di disservizio, non vi sarebbe disponibilità di linea controalimentante e le utenze di via Marradi potrebbero rimanere prive di elettricità per molte ore senza preavviso. Per questo Enel, scusandosi con la clientela per il disagio, non può procrastinare l’intervento che per ragioni di sicurezza deve essere effettuato in orario giornaliero: l’Azienda elettrica avrebbe voluto eseguire i lavori ieri ma per correttezza nei confronti degli utenti ha preferito dare un preavviso di due giorni attraverso volantinaggio. I numeri civici di via Marradi interessati dall’interruzione programmata dalle ore 9:00 alle 15:00 (anche se Enel cercherà di concludere prima l’intervento), necessaria all’esecuzione delle operazioni, sono stati ridotti al minimo. Nell’occasione saranno installati in cabina anche elementi di automatizzazione per l’ottimizzazione tecnologica della rete elettrica. Enel ricorda di non utilizzare gli ascensori per tutta la durata dei lavori e di non commettere imprudenze contando sull’assenza di elettricità: la corrente potrebbe essere riallacciata momentaneamente per prove tecniche. Questo il piano dei lavori: mercoledì 17 dicembre, dalle ore 9:00 alle 15:00, Livorno, via Marradi civ. da 12 a 24, da 28 a 34, 49, da 55 a 61, da 65 a 67, sn (senza numero).

Riproduzione riservata ©

Allegati