Nascita Repubblica e voto alle donne: il programma delle cerimonie

Mediagallery

Ricorre quest’anno il 70° anniversario della nascita della Repubblica Italiana: fu fondata infatti il 2 giugno del 1946, in seguito al referendum istituzionale con cui la maggioranza della popolazione italiana pose fine alla monarchia, scegliendo una forma di governo repubblicano. Ma quest’anno ricorre anche il 70° del voto alle donne, quando, sempre nella data del 2 giugno del ’46, furono chiamate per la prima volta ad esprimersi sul referendum nazionale. In occasione dell’anniversario, il Comune, insieme alla Prefettura e alla Provincia di Livorno, ha organizzato, per giovedì 2 giugno, una serie di iniziative tese a dare significato alla ricorrenza e a consentire la più ampia partecipazione della cittadinanza alla manifestazione commemorativa.

Questo il programma:

Alle 9.45, le celebrazioni avranno inizio al Bassorilievo al Partigiano di via Ernesto Rossi, dove verrà deposta una corona.

Alle 10, in Piazza della Vittoria, avrà luogo la cerimonia ufficiale che prevede gli Onori Militari e Civili. In programma l’Alza Bandiera con Tricolore portato dai bambini delle scuole cittadine, cui farà seguito la deposizione di una corona al Monumento ai Caduti. Al termine della cerimonia di deposizione della corona commemorativa sarà data lettura del Messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Successivamente si procederà alla consegna delle Onorificenze e delle Medaglie d’oro alle vittime del terrorismo. Saranno quindi consegnati agli Istituti Scolastici attestati per le attività finalizzate alla promozione della legalità.

Alle 11.30, nella sala del Consiglio di palazzo comunale, nell’ambito del 70°anniversario del voto alle donne si ricorderà la figura di Bianca Guidetti Serra, attraverso una sua biografia che racconta il percorso di emancipazione delle donne italiane. L’iniziativa, promossa da Istoreco e Comune di Livorno in collaborazione con ANPI, prevede, dopo i saluti del Presidente del Consiglio Comunale Daniele Esposito e dell’assessore alla cultura Serafino Fasulo, gli interventi di Catia Sonetti (direttore di Istoreco) e di Santina Mobiglia (coautrice della biografia “Bianca la rossa”) che parlerà di “ Tessere il filo della democrazia. La storia di Bianca Guidetti Serra”. Prima degli interventi è prevista una breve proiezione di spezzoni del film documentario “Il mondo di Bianca”, realizzato da Gianni Sartorio.

Ordinanza di traffico

Per consentire lo svolgimento delle cerimonie istituzionali dalle ore 9.30 del 2 giugno è previsto:

– L’istituzione del divieto di transito in via Ernesto Rossi nel tratto compreso tra piazza Cavour e via Magenta, in via Magenta, in piazza della Vittoria nel tratto antistante il Monumento ai Caduti.

– Le linee di trasporto pubblico che abitualmente percorrono l’itineario sopra citato, con provenienza da piazza Attias o da via E.Rossi , dovranno percorrere via Ricasoli.

Con efficacia dalle 7 fino al termine delle cerimonie è prevista:

– L’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati di via Magenta, su entrambi i lati di piazza della Vittoria nella corsia compresa tra il Monumento ai Caduti e via Poggiali, in piazza della Vittoria nell’intero tratto antistante il Monumento ai Caduti e nell’area compresa tra il Monumento suddetto e via del Collegio, e nel tratto costituito dall’intersezione via Rossi/via Goldoni/via Magenta, eccetto veicoli autorizzati.

Riproduzione riservata ©