Multe a Montenero, protestano i residenti

Mediagallery

di Roberto Olivato

Ennesima discussione fra gli abitanti di via di Montenero durante la settimana appena trascorsa, per le contravvenzioni che la polizia municipale continua a fare alle auto in sosta lungo questa strada. I residenti che hanno l’auto parcheggiata in strada  vivono in costante apprensione, nel timore di vedere  quasi quotidianamente il famigerato foglietto rosa sul parabrezza delle proprie auto. Il malcontento serpeggia da tempo ed alcuni di loro si attiveranno per una raccolta di firme, come ci dice Giovanni: “Noi non ce la prendiamo con la polizia municipale che non fa altro che applicare il codice, ma pensiamo che un po’ di buon senso, da parte dell’amministrazione comunale, potrebbe risolvere definitivamente questa situazione”.
Che cosa desiderate venisse fatto dall’Amministrazione?
“Via di Montenero è a doppio senso di marcia e pertanto il divieto di sosta è giustificato, perché le auto parcheggiate restringono la strada, però se la stessa fosse a senso unico sino alla funicolare il problema non sussisterebbe”.
A Giovanni si unisce Anna, una signora di mezza età. “Basterebbe che per salire a Montenero – spiega la residente – venisse riservata via Bayron per avere una sorta di circuito a senso unico sia in salita che in discesa e le auto in sosta non sarebbero più d’intralcio e quindi non più soggette a divieto”.
Dal capannello dei residenti si fa sentire anche un pensionato che ha una sua idea. “Perché non rilasciare una lettera ai residenti, come avviene per le zone del centro? Non possono pretendere che si parcheggi nel piazzale Giovanni XXIII per poi venire sin quassù a piedi, magari con le borse della spesa, o come me che ho problemi deambulazione. Bisogna che venga trovata una soluzione definitiva perché la situazione non è più sostenibile”.
L’invito a Quilivorno.it di farsi da tramite l’abbiamo accolto e giriamo le lamentele all’Amministrazione, perché venga trovata una soluzione all’annoso problema.

Riproduzione riservata ©