Il Mercato si rilancia, più negozi e orario prolungato

Mediagallery

Si profilano importanti novità per il rilancio delle attività del Mercato Centrale e del Centro Commerciale Naturale Modì. Novità che riguardano l’introduzione di servizi ed attività innovative ma anche una diversa articolazione di orario di apertura delle stesse attività.
Le iniziative in campo sono state presentate questa mattina a palazzo comunale nel corso di una conferenza stampa presieduta dall’assessore al commercio Paola Baldari. Presenti i dirigenti Fabio Saller (commercio) e Massimiliano Bendinelli (personale) oltre alla direttrice del Mercato Centrale, Nella Benfatto.
Si tratta di iniziative che si inseriscono nel progetto pilota TEC “ Sostegno alla valorizzazione del territorio della Provincia di Livorno: Turismo e reti di Imprese Commerciali” (www.progettotec.it) promosso dalla Regione Toscana e bandito dalla Provincia di Livorno con il sostegno del Comune, teso appunto al rilancio di tutto il territorio mercatale dal punto di vista turistico e commerciale.
Prima fra le novità, l’imminente pubblicazione di un Bando pubblico  per nuove concessioni per attività da svolgere negli spazi attualmente disponibili. Entro la fine dell’anno verrà indetto infatti dall’Amministrazione comunale un Bando per specifiche tipologie di attività quali: una nuova parafarmacia ( negozio) e 5 banchi per : attività di vendita e somministrazione di prodotti di nicchia e tipici locali; una libreria promotrice anche di piccoli eventi culturali; un servizio di baby parking; servizi di informazione turistico culturale; somministrazione di prodotti alimentari tipo street food.
La scelta di tali attività è emersa da un questionario che il Progetto Pilota TEC ha sottoposto a tutti gli esercenti del Mercato i quali si sono espressi avanzando proposte inerenti servizi ed attività innovative, in sinergia con le attività funzionanti. Un aggiornamento delle norme di gestione del Mercato  ha consentito tra l’altro  di superare il quadro normativo preesistente, troppo rigido  e restrittivo per i criteri di liberalizzazione del settore, e di aprirsi a nuovi modelli di vendita. Gli spazi oggi disponibili saranno dunque aperti a nuove tipologie di attività tramite procedura pubblica che preveda l’individuazione  del vincitore mediante il criterio dell’offerta qualitativa ed economicamente più vantaggiosa; tutto questo con lo scopo di garantire la miglior funzionalità e valorizzazione del Mercato. Gli interessati alla partecipazione del Bando avranno poi la possibilità di essere assistiti gratuitamente da personale specializzato in progetto d’impresa del Progetto Pilota Tec nello start up delle nuove attività. E sempre dal questionario proposto agli esercenti del Mercato è emersa anche l’esigenza di una nuova articolazione dell’orario di apertura. C’è chi ha suggerito un’apertura prolungata, chi il sabato pomeriggio, chi un’apertura pomeridiana almeno bisettimanale (mercoledì e venerdì). Tutte proposte che al momento la Giunta sta valutando per l’adozione di una nuova articolazione oraria che sostituisca l’attuale ormai non più corrispondente alle necessità della città. Il nuovo orario sarà comunque valido per un anno in forma sperimentale.
Da giovedì 16 ottobre fino a mercoledì 22 ottobre si svolgerà all’interno del Mercato Centrale una indagine di Customer Satisfaction  rivolta ai clienti e ai frequentatori della struttura. Attraverso un questionario “ Il Mercato che vorrei”, i cittadini potranno esprimere valutazioni ed avanzare contributi per rendere sempre più appetibile  e funzionale il Mercato. La compilazione del questionario sarà online presso la postazione dedicata all’interno del Mercato con l’assistenza di un operatore oppure su prenotazione dando il proprio indirizzo di posta. Il questionario dovrà essere restituito compilato entro il 23 ottobre. Tutti i dati saranno trattati in forma anonima e aggregata.  Nel corso della conferenza è stato inoltre ricordato come il Mercato Centrale rappresenti “il polmone” del centro storico. Per la centralità della sua posizione e per la valenza degli aspetti artistico-architettonici, il Mercato è tappa del tour sightseeing, è sede di esposizioni d’arte, “presidio sanitario” per numerose iniziative di prevenzione e tappa di percorsi didattici per le scuole. Mercoledì 15 ottobre circa 200 bambini del Circolo Benci visiterà la sala del pesce nell’ambito del progetto “Mr Goodfish”.
Si ricorda che il Mercato Centrale è una struttura di circa 4580 mq su tre livelli di cui attualmente sono in uso il seminterrato dove sono allocati i magazzini (cantine), il piano terra composto da un salone centrale e due saloni più piccoli (salone del pesce e delle verdure)  dove sono presenti i banchi e i negozi dedicati alla vendita dei prodotti (104 banchi, 38 negozi 1 tabacchi, 5 bar).

Riproduzione riservata ©