Maxi divieto di balneazione, i primi risultati di Arpat

Mediagallery

Il sindaco Filippo Nogarin ha emanato un’ordinanza di divieto temporaneo di balneazione (clicca qui per consultare la tabella con i primi risultati delle analisi svolte da Arpat) che riguarda tutto il tratto esteso del litorale cittadino: ovvero, quello che si trova in corrispondenza delle aree Bellana, piazza Modigliani, Rio Felciaio, Rio Banditella. Il Romito è escluso da questa ordinanza emanata dal primo cittadino.
Il Dipartimento Provinciale Arpat di Livorno ha infatti comunicato al Comune che, a seguito dei risultati sfavorevoli delle analisi effettuate sui campioni di acqua prelevati il 1° settembre (subito dopo l’acquazzone) il mare è da considerarsi temporaneamente, a scopo precauzionale, non idoneo alla balneazione. L’ordinanza, sulla quale non viene specificato niente di più dagli uffici competenti di quanto scritto, resterà in vigore fino a quando la stessa Arpat non comunicherà l’esito favorevole di nuovi campionamenti. Qui in pagina è possibile consultare le foto (ingrandibili con un clic) delle mappe dove è stato ordinato il divieto di balneazione.

Riproduzione riservata ©