Lo sposo arriva… in bici. Sorpresa in Comune

Mediagallery

Luca Brondi e Linda Caciagli hanno detto “sì”. Un singolare matrimonio, il loro, andato in scena la mattina del 31 ottobre in Comune (guarda le foto di Simone Lanari in fondo all’articolo). Perché singolare? Perché lo sposo non ha scelto limousine o cabrio per arrivare a Palazzo Civico, bensì una bicicletta da corsa.
Accompagnato dai compagni di squadra della “Gc Lonzi Metalli-Ra.Ri Asd”, Luca è partito da piazza Cavour alle 10 e ha raggiunto piazza del Municipio scortato dalla squadra dando vita a quella che hanno ribattezzato, per gioco, “Gran Fondo degli sposi – 31-10-15” con tanto di cartello appeso ai manubri di ogni bici. Sposo a parte, in abito scuro e cravatta, i compagni indossavano il completo della squadra. Arrivati davanti alla scalinata sono spuntate delle trombette e Luca, fingendosi stanco, (non è stato certo un lungo tragitto per uno abituato a percorrere chilometri e chilometri), si è dissetato da una borraccia ricevendo, prima di salire nella sala delle Cerimonie, la coppa di primo classificato. Luca e Linda si sono conosciuti alla Misericordia di via Verdi dove per anni hanno svolto volontariato.
Luca, come il fratello, ha iniziato alla fine degli anni Novanta con la Mountain bike nel Team Mario Moto cogliendo un terzo posto ai campionati italiani Uisp a Paesana (Cuneo). Negli anni successivi è stato anche campione provinciale di Mountain bike. La passione l’ha portato a praticate anche il ciclismo di strada con le Gran fondo ma il suo sogno resta fare la Race Acrosso America: 4828 km dal Pacifico all’Atlantico.
Per realizzare questo suo sogno negli anni ha partecipato a 2 edizioni della 24h Mountain bike Finale Ligure. In compagnia dell’amico Lucianino partendo da Livorno ha raggiunto Reggio Emilia con ritorno a Livorno tutto in un giorno. Varie sono state le sue scalate all’Abetone sempre con partenza e ritorno da Livorno. Ultima, indimenticabile, nel mese di maggio di quest’anno in compagnia di due amici, Marco Golfarini e Ruggero Labranca, alle ore 5,30 Luca è partito da Livorno direzione Alba (Cuneo), la città della Nutella e del Tartufo Bianco, per andare a trovare un amico. Hanno raggiunto Alba sotto un nubifragio che li ha accompagnati negli ultimi 70 km da Ovada.

Riproduzione riservata ©