Livornese salva cucciolo in autostrada

Mediagallery

Quilivorno.it: superati, il 26 maggio, i 20 mila iscritti alla nostra fan page su Fb. Quasi 2 mila su Twitter. GRAZIE

L’articolo – Salva e adotta una cucciola di pastore maremmano abbandonata sull’A1. Protagonista della storia Walter Bencreati, livornese di 43 anni, camionista da 20 per la  Co e Ci Trans Oil con sede in via Firenze. L’autotrasportatore stava viaggiando in direzione Firenze quando all’altezza di Arezzo si è trovato davanti il cane: “Era sul ciglio della strada e stava attraversando la carreggiata. Per fortuna dietro di me non c’erano altri mezzi. Sono quindi riuscito ad allargarmi. In un primo momento ho comunque temuto il peggio vista la lunghezza del camion, poi però quando mi sono accostato in una piazzola poco distante e sono sceso per sincerarmi delle condizioni dell’animale ho visto che stava bene”.
A quel punto Walter ha raggiunto l’animale: “Era impaurito e disidratato. Inoltre era pieno di zecche”. In un secondo, il 43enne ha capito che non poteva lasciarlo lì. “Tra l’altro non era solo. Con lui c’era un altro cucciolo di pastore maremmano, forse il fratellino, che però si è infilato sotto a una rete ed è scappato fra i campi. Non ho potuto far nulla per lui”.
L’uomo, arrivato a Livorno, ha portato il cucciolo dal veterinario del centro commerciale della Leccia per farlo visitare: “Colgo l’occasione per ringraziare il dottore pubblicamente. Ha compreso la situazione e non ha voluto essere pagato”.
Ora Mia, questo il nome dato, sta bene (è una femmina di circa 2 mesi) e ha fatto subito amicizia con i due cocker di Walter. “Quando l’ho portata la prima volta in casa cercava il loro latte. Mi ha strappato un sorriso. Credo di aver fatto la cosa più giusta. Non potevo lasciarla lì. Non sarebbe sopravvissuta”.

Riproduzione riservata ©