Inaugurato in bici sottopasso ciclopedonale

Tutto il progetto, cofinanziato dal Comune di Livorno, viene eseguito dalle Ferrovie dello Stato, tramite la società controllata R.F.I Spa.

Mediagallery

Taglio del nastro (in bici) per il sottopasso ciclopedonale di via Provinciale Pisana, in corrispondenza con l’intersezione con via Magri.
Questa mattina il sindaco Filippo Nogarin, insieme ai tecnici del Comune e delle Ferrovie dello Stato, ha inaugurato con la sua bicicletta il nuovo percorso, che consente a pedoni e ciclisti di oltrepassare in sicurezza la ferrovia. Il sottopasso è caratterizzato da un marciapiede dedicato ai pedoni (realizzato nel rispetto della normativa contro le barriere architettoniche) affiancato da altre due corsie per il transito delle bici.
Quest’opera rientra nel piano per la soppressione degli ultimi due passaggi a livello rimasti in città, quello di via delle Sorgenti e quello di via Provinciale Pisana, che saranno sostituiti dal grande sottopasso carrabile al quale si sta lavorando a poche centinaia di metri dal sottopasso ciclopedonale oggi inaugurato.
Tutto il progetto, cofinanziato dal Comune di Livorno, viene eseguito dalle Ferrovie dello Stato, tramite la società controllata R.F.I Spa.
Per queste opere erano stati stanziati 7 milioni e 500mila euro, con la compartecipazione del Comune di Livorno per 4 milioni e mezzo di euro, di cui 2 milioni coperti da finanziamenti CIPE (contributi Stato-Regione).
Si tratta di un importante intervento per la zona nord di Livorno, che ottimizza e fluidifica la mobilità della città superando gli ostacoli imposti dalla barriera strutturale della ferrovia, e che garantisce maggiore sicurezza ai cittadini.

Riproduzione riservata ©