Il pass invalidi è del papà centenario: multata. Sanzioni a raffica per oltre venti “furbetti”

Mediagallery

Ancora una settimana di controlli mirati da parte della Polizia Municipale sull’uso improprio degli spazi invalidi. Ben 11 i veicoli sprovvisti di contrassegno invalidi in sosta su altrettanti spazi invalidi e rimossi con carro attrezzi, altri 7 sanzionati ma non rimossi perché sono sopraggiunti i conducenti, 2 in sosta proprio là dove c’è più bisogno: negli spazi invalidi a servizio dei minori con disabilità (scuola d’infanzia Piccolo Principe e Liceo Enriques).
Per quanto riguarda l’uso improprio di contrassegno invalidi (in assenza del titolare) gli agenti della Municipale durante il servizio di controllo della zona Attias/Marradi/Roma, intorno alle 18.30 si sono trovati in via Roma e hanno notato la presenza di un’autovettura Mercedes a due posti, di colore grigio, in sosta su uno dei due posti invalidi. Tale veicolo esponeva un contrassegno invalidi rilasciato dal Comune di Livorno ed intestato ad un signore nato nel 1918. L’autovettura era invece intestata alla figlia cinquantenne dell’invalido. Perplessi per il fatto che una persona quasi centenaria potesse guidare, o anche semplicemente essere trasportato su un veicolo dall’impostazione così fortemente sportiva, una pattuglia si portava a casa dell’invalido dove veniva trovato in compagnia della badante. Accertato quindi che l’autovettura esponente il contrassegno invalidi in questione non era a servizio dell’invalido, ma lontana dal luogo dove lo stesso si trovava, veniva elevata la sanzione ed attivato il carro per la rimozione.
La conducente sopraggiungeva pagando in contanti il servizio di carro attrezzi. Dovrà poi pagare 85 euro per la sosta su spazio invalidi più 85 euro per uso improprio del contrassegno, 4 i punti decurtati dalla patente.
In piazza Matteotti è stata rimossa un’auto su posto invalidi in sosta con tagliando del Comune di Rosignano M.mo scaduto nel 2009 e intestato ad un uomo deceduto: il nipote residente in P.zza Matteotti aveva trattenuto il contrassegno del nonno per parcheggiare senza problemi. Quando andrà a ritirare l’auto, oltre a pagare 170 euro di sanzione e perdere 4 punti dalla patente , dovrà consegnare il contrassegno.
Grazie anche all’ausilio degli operatori dei parcheggi a pagamento della Tirrenica Mobilità S.C.è stato effettuato un controllo su 35 contrassegni di tipo vecchio che devono essere sostituiti con il nuovo contrassegno europeo: due sono risultati intestati a persone decedute e quindi ritirati.

Riproduzione riservata ©