Moby, indagherà il Senato

Mediagallery

Il 22 luglio il Senato ha approvato all’unanimità, con 228 sì, l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sulla tragedia del Moby Prince. A chiederla è stato il senatore livornese del Pd Marco Filippi. La decisione arriva a distanza di 24 anni.

Loris Rispoli, presidente dell’associazione 140 – Il 22 luglio alle 18 il Senato della Repubblica ha approvato la costituzione della Commissione di inchiesta sulla vicenda Moby Prince all’unanimità, belli sentiti talvolta accorati gli interventi di tutti i Gruppi politici. Lo salutiamo come un fatto estremamente positivo e come l’inizio di un percorso che sappiamo difficile nella ricerca delle responsabilità e della Verità su quanto è accaduto a Livorno la notte del 10 Aprile 1991. Abbiamo come familiari delle Vittime lottato per 24 anni chiedendo che si facesse piena luce sull’evento che si sanasse l’errore e l’incapacità dimostrata dalla magistratura a fare chiarezza e Giustizia. Vogliamo sapere perchè per chiudere una ferita rimasta aperta per oltre 20 e perché stabilite cause e responsabilità mai più possano verificarsi eventi di questo tipo, lo dobbiamo alle 140 Vittime lo dobbiamo a chi lavora e viaggia per mare. Siamo davvero grati a tutti quei parlamentari che si sono adoperati affinché la Commissione nascesse e a tutti coloro che nella società civile ci hanno sostenuto. Il percorso è comiciato avanti senza fermarsi fino all’accertamento della verrità.

Riproduzione riservata ©