Fibra ottica nel sottosuolo, convegno a Villa Letizia

Mediagallery

di Matteo Capirola

Fare una mappatura delle infrastrutture del sottosuolo e dare un input all’implementazione della stesura di fibra ottica sul nostro territorio. Questi i temi principali che verranno approfonditamente trattati mercoledì 1 luglio nel Convegno nazionale al Polo universitario di Villa Letizia, organizzato da Comune di Livorno, ASA e AMFM GIS Italia (un’associazione senza scopo di lucro nata per favorire lo scambio di conoscenze tra gli operatori pubblici e privati del settore dei Sistemi Informativi Territoriali).
Fulcro dell’iniziativa sarà il “Catasto del Sottosuolo”, fattore strategico non solo nei progetti di ampliamento e potenziamento della rete a banda larga e ultralarga (occasione di rilancio per l’economia italiana), ma anche l’individuazione di sinergie tra attori diversi per servizi efficienti in una città intelligente. Con questa iniziativa si vuole inoltre dare avvio a tutta una serie di interventi all’interno del Comune di Livorno per rendere effettiva la connettività ed avere un quadro completo e aggiornato in questo settore. Ma come mai questo convegno si svolgerà a Livorno? Risponde Calogero Ravenna (Responsabile del SIT e rappresentanteAMFM): “L’associazione scegliendola vuole sottolineare quello che è l’impegno di questa amministrazione nel favorire concrete azioni di innovazione portando benefici per la collettività e rendendo i servizi più efficienti e a minor costo”,
E’ da sottolineare inoltre che la Regione Toscana, dopo la Lombardia, ha emanato la legge regionale per la costruzione del catasto delle infrastrutture del sottosuolo. Si costituirà quindi a livello regionale una banca dati contenente le informazioni di tutte le reti del sottosuolo che dovranno, secondo regole che salvaguarderanno la privacy e il giusto valore commerciale dei dati, portare un beneficio alla collettività.

Riproduzione riservata ©