Famiglia “trasloca” in Comune

Mediagallery

Famiglia “trasloca” in Comune (foto Lanari). Dopo essere stati sfrattati per morosità da via Giacomelli la mattina del 5 novembre, a causa della perdita del lavoro da parte dell’uomo, marito e moglie, con figlia di 6 anni al seguito, si sono presentati davanti ai commessi di Palazzo Civico con valige, abiti, scatolini e persino la gabbia del gatto piena di roba varia. L’intento, poi ottenuto, da parte della coppia era quello di avere un incontro con l’assessore al sociale Dhimgjini per trovare una soluzione. Intorno all’ora di pranzo la famiglia ha ripreso i propri effetti lasciando il Comune. Sembra che fino al 30 novembre non ci siano soluzioni: né una stanza di albergo, né un alloggio di emergenza abitativa.

Riproduzione riservata ©