Antignano, ripulita spiaggia Ca Longa. Aamps al lavoro

Mediagallery

Proseguono serrati gli interventi di pulizia degli arenili programmati dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Livorno e da Aamps a seguito delle mareggiate e delle intense piogge dei giorni scorsi. Avvalendosi di mezzi raccoglitori con benna, quattro operatori hanno ultimato la raccolta di canneti e detriti di vario tipo che si erano depositati anche nel tratto “Ca Longa” ad Antignano e che saranno avviati a smaltimento. La operazioni sono durate circa due giorni sia per la presenza di quantitativi significativi di materiale sia a causa del terreno in parte sconnesso e non facilmente raggiungibile. Ora la spiaggia è tornata fruibile ai bagnanti. Sempre se le condizioni meteo saranno favorevoli, da domani gli interventi si sposteranno poche decine di metri verso sud e interesseranno la spiaggia dello “Scoglio della Ballerina”.

I precedenti interventi – Si è concluso la scorsa settimana l’intervento di ripristino della spiaggia del Sale, devastata dagli eventi atmosferici di fine luglio. I lavori, coordinati dal Comune di Livorno, sono stati pagati ed eseguiti dal Sindacato Balneari Confcommercio di Livorno, in base all’accordo sottoscritto con l’Amministrazione Comunale che prevede la fattiva partecipazione dei gestori degli stabilimenti balneari al programma di interventi per garantire una maggiore fruibilità e sicurezza dei tratti di costa dove la balneazione è libera. L’accordo, sottoscritto per le stagioni 2014-2015-2016, prevede l’erogazione da parte dei balneari di contributi economici o, in alternativa, l’effettuazione di interventi manutentivi, concordati con il Comune, rivolti alla sicurezza della libera balneazione, entro un budget di 35mila euro.
Quest’anno, tenuto conto anche dei tempi di approvazione del bilancio comunale (fine aprile), era stato concordato con l’ufficio Demanio marittimo che il Sindacato Balneari provvedesse ad inizio stagione al consueto intervento di riassetto della spiaggia del Sale, oltre a fornire e collocare in mare dieci corpi morti per rafforzare gli atolli di salvataggio posizionati dal Comune in zona Romito. Il primo intervento alla spiaggia del Sale era quindi stato regolarmente eseguito a inizio estate, ma le forti piogge cadute a fine luglio con conseguente piena del rio Banditella avevano vanificato in buona parte i lavori già fatti. Sulla spiaggia si era infatti creata una grossa voragine con riempimento di acqua e massi portati dal fiume. E così il Sindacato Balneari, per venire incontro ai numerosi frequentatori di questa spiaggia libera, ha deciso di effettuare un ulteriore intervento di ripristino senza alcun addebito al Comune. La ditta incaricata, con appositi mezzi meccanici, ha riportato ad uniformità l’intera spiaggia, ripristinando anche la praticabilità del viottolo di accesso. L’apprezzabile iniziativa conferma la volontà dei gestori degli stabilimenti balneari di impegnarsi insieme all’Amministrazione Comunale per la sicurezza e la fruibilità della costa, con importanti ricadute anche a fini turistici.
Resta in ogni caso il problema generale di una diversa regimazione idraulica della foce del rio Banditella (che il Comune ha già posto all’attenzione del Consorzio di Bonifica n. 5 Toscana Costa anche sulla base della richiesta di danni rivolta alla Regione Toscana), affinché siano predisposti gli opportuni accorgimenti per evitare che ogni piena di una certa consistenza abbia effetti devastanti sulla spiaggia. Un altro significativo intervento di ripristino dopo le intense piogge, oltre quello effettuato ai Tre Ponti, ha riguardato l’area compresa tra la foce del rio Quercianella e la spiaggetta pubblica. Il Comune è intervenuto nel tratto di competenza demaniale per stendere la sabbia trasportata dal rio che si era accumulata all’imboccatura della foce, al fine di eliminare l’ampia vasca di acqua stagnante che si era formata. Anche la società che gestisce su area privata l’attiguo punto ristoro ha effettuato un intervento analogo, così come il proprietario dei Bagni Cala Bianca, per la porzione di spiaggetta rientrante nella sua concessione, ha provveduto a pareggiare la sabbia e a rimuovere notevoli quantitativi di materiale vegetale.

Riproduzione riservata ©